Dura contro risposta dell’Avv. Giovanni Castronovo, che sul suo blog scrive ai tifosi di fede biancazzurra.

“Cari amici akragantini,stasera la vecchia dirigenza mi ha cominciato quelle che a loro avviso sono le condizioni economiche affinché io possa subentrare come presidente della società di calcio denominata Olimpica Akragas.
Devo dire con estrema franchezza che le stesse appaiono quasi offensive,tanto nei confronti della mia persona che di quella di mio cugino,che ho coinvolto in questa entusiasmante avventura.
Nessuno può pensare di aver trovato Paperon dei Paperoni a cui far pagare i vecchi debiti,e di voler iniziare la nuova stagione pretendendo di fare i dirigenti senza mettere mani al portafoglio. *
Ragion per cui,visto che non si può fare calcio senza soldi,ma soprattutto non parlando la stessa lingua,a malincuore (quantomeno al momento) sono costretto ad interrompere le trattative volte al mio ingresso nella società dell’Olimpica Akragas. Sperando che possano esserci tempi e situazioni migliori,nel qual caso sarei pronto immediatamente ad assumere la guida della mia amata società biancazzurra…..
un affettuoso abbraccio a tutto il popolo akragantino”😘😘