“Chiedo a Giovanni Amico, uomo pacato e sensibile, di convocare una riunione martedì 18 giugno per chiarire il tutto dentro la società e non tramite post pubblicati sui social che non fanno bene alla società. Voglio ricordare che questa società è nata appena un anno addietro dalle ceneri dell’ormai ex SS Akragas Città dei Templi. È una società sana senza questi grossi debiti che vengono nominati, anzi voglio sottolineare che fino ad aprile e oltre sono stati pagati i rimborsi spese. Mi rivolgo per questo a Giovanni Amico di convocare subito questo incontro per non vanificare i tanti sacrifici fatti in questa stagione appena conclusa. Lui che è stato il fondatore dell’ASD Olimpica Akragas deve intervenire immediatamente anche perché non vedo e non capisco tutta questa situazione venutasi a creare. Sono convinto, conoscendo sia il presidente Dottore Bottone che l’avvocato Castronovo che seduti davanti ad un tavolo insieme al resto dei dirigenti nel giro di qualche minuto si risolverà tutto trovando un accordo comune per l’amore che nutriamo tutti verso questi colori, mettendo alle spalle questi disguidi. Inoltre, voglio ricordare che entro giovedì 20 giugno bisogna chiedere il cambio nominativo in Akragas ed è un procedimento che potrà essere fatto anche nella giornata di lunedì 17. Io sono sempre a disposizione della società qualora ce ne fosse di bisogno.
Forza Akragas ieri, oggi e domani. Uniti si vince sempre e solo così potremo riscrivere nuovamente un’altra pagina di storia insieme ai nostri ultras e tifosi veri”