Condividi

Lega Pro. Il prossimo weekend decisivo. In arrivo i primi verdetti

Il 36° turno che si giocherà il prossimo fine settimana potrebbe emettere i primi verdetti della stagione.

In cima alla classifica basta un solo punto al Foggia di mister Stroppa per tagliare il traguardo della serie B. +8 sul Lecce a 3 giornate dal termine e con il vantaggio negli scontri diretti (0-0 a Lecce; 3-0 allo Zaccheria) fanno si che per i satanelli possano festeggiare sin dalla prossima trasferta di Fondi. I salentini ospitano il Messina.

Casertana, Fondi, Andria e Catania si giocheranno gli ultimi due posti play-off rispettivamente contro Matera, Foggia, Juve Stabia e Monopoli, ma eventuali mezzi passi falsi saranno consentiti dal momento che nessuna di queste quattro squadre sembrano avere il vento in poppa specie in queste ultime giornate.

La bagarre vera e propria è nelle parti basse della graduatoria. Raramente a tre giornate dalla fine si è vista una situazione così equilibrata. Nulla è ancora deciso. Nè l’ultimo posto nè la griglia playout.

Il Taranto dopo le ultime quattro sconfitte consecutive, tre delle quali casalinghe (0-1 con Reggina e Monopoli; 0-4 nel recupero con la Paganese) è sempre più ultima a quota 30 punti, andrà a rendere visita alla penultima Melfi (31 punti) in quello che si preannuncia come vero e proprio scontro salvezza. Chi perde è seriamente indiziato alla retrocessione diretta. Nell’altro scontro diretto di giornata se la vedranno Vibonese (18ª a 32 punti) contro Catanzaro (17ª a 35 punti) un derby infuocato che potrebbe anche in questo caso, qualunque sia il risultato finale, favorire le altre batti strada, Monopoli (37 punti) che ospiterà un deludente Catania; l’Akragas (38 punti) che si recherà a Cosenza a cui basterà ancora poco per avere la certezza matematica di accedere ai playoff, e la Reggina (38 punti) che al Granillo se la vedrà con la Virtus Francavilla. Il Messina (39 punti) andranno a Lecce.