L’Akragas interrompe la serie positiva. Il Ragusa passa all’Esseneto 0-2

Si interrompe la serie positiva dei giganti in campionato. Dopo i 2 pareggi in trasferta sui campi di Licata e Città di Sant’Agata, e la vittoria netta in casa sulla Gioiese, questo pomeriggio i biancazzurri tornano a perdere in casa stavolta contro il Ragusa di Ignoffo.

Ma andiamo alla cronaca.

Pronti via, Fragapane ha una ghiottissima occasione per portare in vantaggio l’Akragas, sugli sviluppi del primo calcio di punizione sulla trequarti di campo ospite, raccoglie la sfera ma ad un metro dalla linea di porta spedisce incredibilmente alto sopra la traversa. La gara è piacevole, veloce, nonostante il vento ed il fondo dell’Esseneto che come al solito è pieno di buche. Al 32° Grillo prova a dare una scossa alla gara con un gran tiro dal limite. Un sinistro che il portiere ospite Freddi para in due tempi. Un minuto dopo ancora il fantasista palermitano, se ne va sull’out di destra e giunto sul fondo crossa per Puglisi che manda di poco alto sopra la traversa. Il signor Akash Nuchkchedy di Caltanissetta fischia moltissimo, gara spezzettata continuamente. L’Akragas spinge alla ricerca del gol, con buone trame di gioco, soprattutto grazie alle iniziative di Paolo Grillo che prende per mano la sua squadra. Al 41° Simone Scozzari raccoglie dentro l’area di rigore ragusana un alto campanile di Fragapane, ma Freddi capisce tutto ed in uscita riesce ad agguantare il pallone, ma biancazzurri ancora vicini al gol.

La ripresa inizia con un colpo di testa in area di Rechichi sul cross di Marrale, Freddi con la punta delle dite respinge la palla destinata all’angolino. Al 61° la doccia fredda. Al primo tiro in porta di tutto il match, il Ragusa passa in vantaggio grazie a Romano con un destro da dentro l’area di rigore agrigentina. Al 63° Di Mauro impensierisce Freddi che la tiene proprio sulla linea di porta. L’Akragas prova a pareggiare in tutti i modi, ma non va mai al tiro. Ne approfittano gli iblei che al 95° raddoppiano con un altro contropiede, stavolta con Maltese che solo soletto mette alle spalle di Sorrentino sul perfetto cross di Oddo. Nell’ultima azione del match Litteri potrebbe segnare ma non ci crede neanche lui, prima colpisce di testa poi non riesce a buttare dentro sulla respinta di Freddi che poi velocemente recupera sull’attaccante agrigentino parando in tuffo.

Termina qui la gara tra Akragas e Ragusa, per i biancazzurri un occasione persa per allungare sulle ultime tutte sconfitte dopo questo turno di campionato. Domenica prossima si va al Provinciale di Trapani per affrontare la capolista.

Il tabellino. Akragas – Ragusa 0-2 (0-0)

Akragas. Sorrentino; Rechichi, Cipolla, Fragapane (64° Olaoye), Caramanno (82° Liga);  Sanseverino, Scozzari, Puglisi (67° Litteri); Grillo, Di Mauro, Marrale. All. Coppa (Governali, Garufo, Perez, Casadidio, Di Stefano, Inzerillo).

Ragusa. Freddi; Manservigi, Porcaro, Magrì (89° Musso), Guerriero; Garufi, Vitelli (82° Oddo), Di Grazia (76° Eijaki); Romano (66° Cardinale), Maltese, Cess (66° Tuccio). All. Ignoffo (Grasso, Bamba, Sinatra, Gigante).

Arbitro. Akash Nuchkchedy di Caltanissetta; Alessandro Rallo di Marsala e Giovanni Battista Citarda di Palermo

Reti. 61° Romano (A); 95° Maltese.

Ammoniti. 13° Fragapane (A); 46° Cipolla p.t. (A); 46° s.t. Puglisi (A); 73° Freddi (R); 85° Scozzari;

Angoli. 2-2

Recuperi. 2′ nel primo tempo; 6′ nel secondo tempo.

Articolo precedenteCampionato Regionale d’Elite Under 15, l’Athena vince ed è primo
Articolo successivoSerie D Girone I, i risultati della 4^ giornata. Trapani in fuga