Un turno particolarmente importante l’11° di andata del Girone A del massimo campionato regionale che prevede, tra gli altri, il big match Akragas-Canicattì, ovvero la capolista sul campo della seconda, che si trova staccata, insieme alla Nissa, di appena tre punti.
Ecco il motivo per cui abbiamo chiesto all’esperto allenatore dell’Akragas, Giuseppe Anastasi di presentarci la sfida, parlarci del campionato ed esporre i suoi pronostici.

“Innanzitutto – afferma Peppe Anastasi, che in carriera ha vinto due campionati con Palazzolo e Siracusa e una Coppa Italia con il Catania S. Pio, giungendo alla finale nazionale ed ha guidato pure Acireale, Giarre e Ragusa – mi reputo molto soddisfatto di quanto abbiamo realizzato finora.
Considerato che siamo partiti in ritardo, non è semplice recuperare, ma noi, grazie a una grande società alle spalle, guidata da Sonia Giordano e Peppe Deni, molto attenti alle esigenze della squadra e il concreto apporto del direttore Peppe Cammarata, siamo in corsa in Coppa e stiamo mantenendo un buon passo in classifica”.

Il vostro obiettivo rimane la promozione?
“Il campionato è difficile e molto equilibrato con una concorrenza molto forte e qualificata che, come noi, punta alla vittoria finale e mi riferisco al Canicattì, alla Nissa, all’Enna, al Misilmeri e alla Mazarese.
Tutte formazioni molto competitive, che non lasceranno nulla di intentato”.

Domenica ospiterete proprio la capolista Canicattì.
“Sarà un confronto molto duro contro una squadra molto forte, in cui bisognerà dare il massimo. Siamo fiduciosi”.
Ecco i pronostici di mister Giuseppe Anastasi:
” Enna-Misilmeri X; Mazara-Pro Favara (ore 15) X; Nissa-Castellammare (a Campofranco) 1; Marineo-Casteltermini (ore 15) 1; Sciacca-Cus Palermo 1; Marsala-Monreale X; Parmonval-Mazarese (sabato) 1)”.

Articolo precedenteFrancesco Di Gaetano, pronostici e propositi del suo Cittanova
Articolo successivoEccellenza A, la Parmonval supera la Mazarese nell’anticipo