Un gran gol di Desiderio Garufo, direttamente dalla bandierina, consente all’Akragas di aggiudicarsi la gara di andata di Coppa Italia, sul campo del Don Carlo Misilmeri.
Gara tatticamente perfetta, e che ha permesso al tecnico Terranova, di concedere un pò riposo a qualche titolare come Pavisich.
La vittoria non fa una grinza, è stata meritata, anche perchè l’Akragas ha “mancato” alcune reti con la prima linea oggi magistralmente diretta da Vitello.
Lo stesso attaccante biancazzurro, ha colpito la traversa, dandol l’illusione del gol.
Con Dalloro, lo stesso Mansour e Semenzin nella ripresa, la squadra dei templi poteva uscire dall”Aloisio” con un risultato più pesante.
Adesso testa all’Enna, allo stadio “Gaeta”, in una gara importante per il prosieguo del campionato.
Per quanto riguarda il Don Carlo Misilmeri, rinviato al 14 dicembre il retour-mach, il cui risultato assegnerà la finale regionale.

Articolo precedenteAkragas, oggi Coppa Italia con il Don Carlo Misilmeri
Articolo successivoMatteo Colucci, nuovo incarico di prestigio con l’Akragas