L`Unione ciclistica internazionale ha chiesto alla Commissione Licenze di riesaminare il caso Astana e di escludere la squadra di Vincenzo Nibali dal World Tour.

Se ciò accadesse questo significherebbe che il team del corridore siciliano, vincitore dell’ultima Grand Boucle, non potrebbe partecipare alle principali gare, fra cui Giro, Tour e Vuelta.

La notizia è stata pubblicata dall`Équipe e confermata dall`Uci. La decisione segue le polemiche riguardanti la licenza concessa nonostante due casi di doping nel 2014 della formazione maggiore (i fratelli Maxim e Valentin Iglinskiy) e 3 giovani del team giovanile. Secondo quanto pubblicato dall’Equipe la politica dell’Astana in materia di doping sarebbe differente rispetto alla realtà. Oltre a Vincenzo Nibali e Fabio Aru, nell`Astana militano anche altri otto corridori italiani: Agnoli, Cataldo, Guardini, Malacarne, Rosa, Scarponi, Tiralongo e Vanotti. In caso di revoca della licenza la squadra kazaka potrebbe fare ricorso al Tribunale arbitrale dello sport di Losanna.