Il gol di Di Leo
Il gol di Di Leo

Campofranco Lo Nardo, Ardizzone, Immesi, Lo Nigro, Provenzano, Kouyo (65’ Femiano), Panepinto, Di Leo, Costa, Polito (75’ Genova), Restivo. All. Restivo

Monreale: Durantini, Di Giovanni, Amato, Rizzo, Sansone, Correnti, Napolitano (76’ Bruscia), Marcoccio (68’ Manfrè), Jimoh, Cardinale, Okolie. (65’ Piazza) All. Tarantino

Arbitro: Morabito (Acireale)

Reti: 54’ Di Leo

Casteltermini. E’ stata una vittoria sofferta quella del Campofranco contro un Monreale che molto probabilmente avrebbe meritato il pareggio al termine di una gara che ha visto i padroni di casa soffrire in più occasioni quando il Monreale è andato vicinissimo al vantaggio, ma che ha ribattuto colpo su colpo sfiorando a sua volta il gol. Con questa vittoria la squadra di mister Restivo non può più nascondersi al cospetto di 6 vittorie su sette gare (cinque delle quali consecutive). Di Fronte un Monreale che certamente non merita questa posizione in classifica e che sicuramente saprà tirarsi fuori al più presto. La gara comincia con azioni da una parte e dall’altra che non impensieriscono più di tanto i portieri; si arriva al 13’ quando Okolie, abile a sradicare il pallone alla difesa giallorossa, si trova solo davanti a Lo Nardo in uscita e lo supera con un pallonetto che risulta però troppo alto anche per la porta. Scosso dal pericolo scampato, il Campofranco si porta in avanti e arriva al gol con Restivo, annullato per fuorigioco. La gara presenta capovolgimenti di fronte e alla mezzora una mischia davanti a Durantini viene sbrogliata da Sansone sulla linea. Show del portiere “normanno” quando nella propria area dribbla due avversari mettendo i brividi alla propri compagni. Il primo tempo si chiude con due punizioni di Cardinale e Polito senza esito. La ripresa vede il Monreale che con Amato e Marcoccio hanno due occasioni per andare in rete ma la mira non è quella buona. Al 54’  la gara si sblocca: “solita” giocata di Lo Nigro per Panepinto che dalla sinistra supera un avversario e mette in mezzo per l’accorrente Di Leo che fa impazzire i tifosi di casa: secondo gol consecutivo, dedica e baci al papà sugli spalti dopo il pauroso incidente. Il Campofranco ci prova ancora con Polito ma la sua punizione dal limite sfiora l’incrocio. La gara cambia volto, con il Monreale alla ricerca del pareggio che si riversa nella metà campo avversaria ed un Campofranco che agisce di rimessa affidandosi alle ripartenze degli esterni Polito e Panepinto. I tiri di Restivo e Piazza non danno nessun problema ai portieri ma è Costa che al 75’ sfiora il raddoppio quando a tu per tu con Durantini manda la palla di un soffio fuori. Nel finale il Monreale tenta l’arrembaggio, ma la difesa giallorossa se la cava in tutti i modi. All’85’ protesta il Monreale per un mani in area di Femiano, ma l’arbitro e l’assistente lasciano correre. Il finale è nervoso e a farne le spese è Correnti che, dopo un scambio “orale” e di …piede con Restivo, lascia il campo al 93’. Al termine della gara i due allenatori sono concordi nel dire che è stata una partita difficile e che la vittoria poteva arridere ad entrambe le compagini, ma si sa nel calcio chi segna e vince ha sempre ragione ed il Campofranco, con questa vittoria, alla luce degli altri risultati, non è certamente più una sorpresa, solitario al secondo posto e pronto a giocare, il prossimo turno, con la capolista Akragas non avendo, come dice mister Restivo “nulla da perdere, giocando a viso aperto con chiunque con il massimo rispetto per ogni  avversario”. Il Monreale deve recuperare in fretta punti fondamentali per la classifica che comincia a farsi un po’ deficitaria e risalire posizioni per occupare i posti che gli competono.

Rino Pitanza                       

 

Articolo precedenteFortitudo Moncada, dobbiamo migliorare ed essere più determinati
Articolo successivoAndrea Patti nominato Componente di Aces Europe