In appena otto giorni, l’Akragas sarà sottoposto ad un tour de force molto impegnativo.
Tre gare che metteranno alla frusta le reali ambizioni del Gigante, che ricordiamo, ha un’imbattibilità che dura da ben otto giornate.
Domenica, intanto, arriva il Don Carlo Misilmeri, poi mercoledì ci sarà l’infrasettimanale esterno con il Canicattì, ed infine, il 27 marzo il ritorno in casa con la Mazarese.
Tre scontri titanici, a difesa del secondo posto conquistato nelle ultime settimane, e che permetterebbero ( in caso di risultati positivi) di giocare in casa la prima gara play off.
Dunque l’Esseneto si appresta a vivere una domenica speciale con tanti tifosi sugli spalti, ed in tal senso, la società ha deciso di invitare tutte le scuole calcio della Città e della Provincia, ad assistere gratuitamente, nel settore “Curva Sud”.
Per aderire all’iniziativa, le Società interessate dovranno inviare un elenco in segreteria con i dati anagrafici dei dirigenti e degli atleti, unitamente alla dichiarazione liberatoria di responsabilità per l’evento sportivo.
Anche nella cittadina palermitana, i tifosi locali sono in fermento, e sono in tanti pronti a fare una gita fuoriporta per seguire la squadra del cuore.
La compagine biancorossa allenata da Salvatore Utro, arriva all’Esseneto al completo, compresi due ex, che ad Agrigento, hanno lasciato dei buoni ricordi: Filippo Tiscione e Piero Concialdi, oltre il giovane Patrick Candela, la scorsa stagione in biancazzurro.  Dirigerà l’incontro, fischio d’inizio alle ore 15,00, Tommaso Alberto Vazzano di Catania. Assistenti Filippo Luca Scannella di Caltanissetta e Nicola Conticello di Catania.

I CONVOCATI
PORTIERI:
Di Carlo, Harusha, Scannella
DIFENSORI: Di Giorgio, Baio, Tarantino, Llama, Cipolla, Yoboua, Tuniz
CENTROCAMPISTI: Bellanca, Strano, Piyuka, Maiorano, Lavardera, Finessi, Francesco Taormina, Marra
ATTACCANTI: Lucas Corner, Leonardi, Prestia, Pavisich, Giovanni Taormina

INDISPONIBILE: Ferrigno

Articolo precedenteAnticipo Eccellenza A, il Canicattì supera la Parmonval e vede la D sempre più vicina
Articolo successivoPromozione A, gara sospesa per aggressione ad un assistente arbitrale