Da oggi altri 37 nuovi arbitri entrano a far parte della sezione AIA di Agrigento tra cui 4 ragazze!
Si sono svolti ad Agrigento, presso i locali sezionali, gli esami per gli aspiranti arbitri di calcio.
Dopo tre mesi di corso, ben 37 giovani, con età media 18 anni  (4 ragazze e ben 2 ragazzi) che faranno l’esperienza del doppio tesseramento (calciatore-arbitro), entreranno a far parte dell’AIA. Alla presenza del Presidente della Commissione di Esami, nominato dal Comitato Regionale Sicilia, Vito Milana della sezione di Trapani, si sono svolti, dapprima i quiz tecnici, e successivamente, gli esami orali con il resto della commissione.
Tutti i nuovi arbitri hanno dimostrato preparazione e grande entusiasmo.
Il Presidente Gero Drago ha dato loro il benvenuto, precisando che la sezione riporrà  tante aspettative non solo tecniche e atletiche ma soprattutto comportamentali, perché essere arbitri richiede soprattutto grandi doti umane.
Hanno svolto il corso arbitri, Manfredi Scribani, Alfonso Aquilina, Antonino Costanza e Carlo Virgilio.
Venerdì 20 gennaio presso il campo sportivo di Porto Empedocle i nuovi arbitri sosterranno i test atletici agonistici dopodiché potranno esordire arbitrando la loro prima gara ufficiale.
Di seguito i nomi dei nuovi arbitri :
-Barone Filippo
-Curtopelle Cristiano
-Russo Vincenzo
-Di Liberto Salvatore
-Culmo Michele
-Amico Martina
-Messana Angelo
-Russo Carlo
-Caruana Giuseppe
-Sortino Emanuele
-Rinallo Diego
– Morreale Salvatore
-La Rosa Giancarlo
-Cammilleri Angelo
-Lo Bue Eliana
– Bona Giuseppe
-Seminatore Daniele
-Fazio Alessandro
-Bonifacio Gaetano
-Cordaro Salvatore
-Baiamonte Giuseppe
– Turco Calogero
-Indelicato Flavio
-Rotulo Salvatore
-Bonsignore Gerlando
– D’Asaro Ignazio
– Genova Salvatore
-Fazio Gioacchino
-Bouldjenet Ahlam
-Fumo Alessandro
-Russo Claudia
-Conticello Paolo
-Chiarelli Alfredo
-Rotulo Orazio
-Gulisano Gaetano
– Bonsignore Pasquale Savio
-Lo Manto Marica
– Di Franco Antonio
Articolo precedenteEccellenza A, Akragas ed Enna, lotta a distanza
Articolo successivoAkragas mortificata. L’Igea Virtus cala il poker e vince la Coppa Italia di Eccellenza Sicilia