Si esulta dopo il fischio di chiusura
Si esulta dopo il fischio di chiusura

SICULIANA : Trupia Giovanni, Fiorilli (69’ Trupia Giuseppe), Piazza, Stagno (65’ Vella), Portera, Moscato, Schifano, Giarrizzo, Caruso, Ferrera, Lo Bue (88’ Gangarossa). All. Agostino Guccione.
EQUIPE PALERMO: Corona, Napolitano (60’ Lombardo), Ippedico, Tranchina, Campisi (80’ Cucuzza), Calafiore, Casales, Graffagnino, La Vardera, Magliocco, Mossa (49’ Accardi). All. Totò Tedesco.
ARBITRO: Virgilio di Trapani, assistenti Cassarà e Vesco della stessa sezione.
RETI : 29’ Moscato, 35’ Caruso, 61’ Magliocco.
Finisce in gloria la sfida finale dei play off di Prima categoria per il Siculiana, che al << Paolo Marino >> di Castelvetrano supera con merito per 2-1 l’Equipe Comprensorio Palermo e conquista la storica promozione nel campionato di Promozione. Il match molto combattuto ha visto il Siculiana partire bene. Al 6’ su una punizione di Ferrera mancano in due la deviazione di testa da pochi passi.

La gioia di Lo Bue
La gioia di Lo Bue

Con il passare dei minuti sono i palermitani a rendersi pericolosi. Al 15’ Mossa da pochi passi manca la deviazione vincente. Al 20’ è Magliocco a sparare a lato tutto solo davanti a Trupia. Al 24’ la risposta del Siculiana con una conclusione dalla distanza di Moscato. Al 29’ la rete del vantaggio per i ragazzi di Guccione. Su un angolo battuto da Ferrera, Piazza colpiva il palo sulla ribattuta lo stesso giocatore ciccava la sfera, che arrivava sui piedi di Moscato che con una gran staffilata insaccava sotto la traversa.
Al 35’ il raddoppio grazie al giovane Nino Caruso, che approfittava di una svirgolata di Napolitano e con un preciso pallonetto superava Corona. Si al riposo sul 2-0. Nella ripresa la sfuriata dell’Equipe Palermo era premiata al 61’ dal goal di Magliocco, che da pochi passi non dava scampo a Trupia. Il Siculiana soffriva, ma solo per pochi minuti la pressione dell’Equipe le cui azioni erano quasi sempre affidate a Ippedico.

Una formazione del Siculiana
Una formazione del Siculiana

La formazione del presidente Santino agiva di rimessa e con la velocità di Giarrizzo e Caruso metteva in difficoltà la difesa palermitana. Al 80’ Caruso sfiorava il palo. Al 88’ ancora Caruso si vedeva respingere sulla linea il diagonale del possibile 3-1 da Accardi. Al 93’ l’Equipe Palermo reclamava un calcio di rigore per un atterramento di Casales, che l’arbitro considerava simulazione. Era l’ultima emozione prima della grande festa che scoppiava in campo tra i giocatori del Siculiana,che conquistava con merito lo storico salto di categoria in Promozione. Un link con un esauriente servizio completo con le immagini sulla partita a cura di Santino Barba sarà disponibile su Agrigentosport.com a partire da martedì.

Una foto di gruppo con i tifosi
Una foto di gruppo con i tifosi