Il Bari spicca il volo.
La battistrada accelera al comando del GIRONE I della Serie D.
Nulla dare fare per l’Acireale, costretto a cedere (1-3) alla capolista, al “Tupparello”, seppur sostenuto da un tifo da Serie B.
Perde terreno dal vertice la Nocerina fermata sullo 0-0 dal Portici, mentre il Gela conquista la prima vittoria casalinga nel “silenzio” del “Vincenzo Presti” senza pubblico, infliggendo un pesante passivo (5-1) al Roccella.
Agguantato al 3° posto in classifica dalla squadra di Karel Zeman il Locri che, fortunosamente, è riuscito a conservare un nulla di fatto (0-0) sul neutro di Roccella Jonica contro un Messina che ha sprecato perfino un calcio di rigore con Gambino. Tabù trasferta per la Sancataldese che contro il Castrovillari subisce la terza sconfitta (2-1) sulle quattro partite disputate fuori casa.
Primo successo stagionale del Città di Messina che, con un calcio di rigore di Francesco Cardia, in zona Cesarini, sconfigge nel confronto diretto per la salvezza il Rotonda.
Un ingenuo Troina si fa battere sul filo di lana e in rimonta (1-2) dalla Palmese dopo essere passato in vantaggio con Moudoumbou. Pareggio-brodino (1-1) per l’Igea Virtus contro il Marsala, mentre la Turris ha regolato con un secco 3-0 la Cittanovese.