Regalo di fine anno per i tifosi gialloblu e per tutti gli sportivi che usufruiscono dello stadio “Bruccoleri” di Favara.
È stata aggiudicata, presso la sede del Municipio di Favara, la gara di appalto per i lavori di ristrutturazione ed efficientemente energetico dell’impianto di piazzale Giochi Olimpici, da anni in gestione della SSD Pro Favara 1984.
I lavori saranno svolti dalla ditta Arli srl di Grotte che, con un ribasso del 18,780 per cento, ha vinto la concorrenza di altre 27 ditte.

Il progetto è stato redatto dalla SSD Pro Favara 1984 che ha ottenuto un finanziamento di circa 700.000 euro dal Ministero dello Sport, entrando in graduatoria utile nel bando “Sport e periferie 2020”.
È stata una gara contro il tempo per non far sfumare l’importante finanziamento entro la fine dell’anno.

“Grazie ad un lavoro in sinergia tra la SSD Pro Favara ed il Comune di Favara, stazione appaltante- dice soddisfatto il presidente della società gialloblu Rino Castronovo- siamo riusciti a completare le procedure di gara entro il 31 dicembre, rischio revoca finanziamento.

Ringraziamo l’ amministrazione comunale presieduta dal sindaco Antonio Palumbo, gli assessori Emanuele Schembri (LL.PP) e Angelo Airò Farulla (Sport) l’ufficio tecnico con il dirigente Antonio Giancani ed il R.U.P Giuseppe Priolo per il lavoro svolto per le procedure di gara.
Il progetto è stato redatto dalla società ed il finanziamento è stato concesso a noi, ma essendo la nostra una società dilettantistica non potevamo appaltare la gara.
Abbiamo coinvolto come stazione appaltante il Comune e la collaborazione ha portato buoni risultati”.

Adesso nei primi mesi del 2023 si procederà con il contratto con la ditta e, si spera, a fine campionato, l’inizio dei lavori.
Prevista la ristrutturazione degli spogliatoi con nuovi impianti di riscaldamento, l’abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso alle tribune, la riqualificazione della tribuna centrale con creazione di nuovi servizi igienici anche per disabili, la sostituzione della recinzione del terreno di gioco con gli spalti con l’installazione di barriere di vetro, la riqualificazione dello spazio attualmente adibito a campo di basket con la creazione di un moderno impianto polivalente e la creazione di un campo di sitting volley da destinare all’inclusione per persone disabili.

Articolo precedenteCanicattì, Orazio Pidatella al posto di Bonfatto
Articolo successivoCalciomercato Dilettanti chiuso. Spazio per svincolati ed Under