Prima sconfitta della capolista Empedoclina, che sul campo del“Raimondi”di Gangi, è stata superata da una grintosa Accademia Nicosia con il risultato di 2 – 1.
I padroni di casa pur giocando in inferiorità numerica  per tutto il secondo tempo, sono riusciti a superare la compagine granata al 90’.
La squadra marinara, che presentava in panca il neo tecnico Angelo Mercante, era priva di diversi titolari per squalifica, infortuni ed impegni personali.
Malgrado tutto, ha mostrato compattezza, sfiorando la vittoria finale. Vantaggio del Nicosia con Nocito, l’Empedoclina riusciva a pareggiare con Lo Presti, e trovandosi in superiorità numerica, ha cercato di chiudere la gara.
Ma scoprendosi un po’ troppo, al 90’ arriva la beffa del Nicosia con Omar.
Un vero peccato, perché i ragazzi del presidente Alessandro Termini, meritavano, quanto meno, la spartizione dei punti.  Questo stop costa caro, anche perché ne ha approfittato il MasterPro, che vincendo fuoricasa con il Don Bosco 2000 accorcia il distacco ed ora si ritrova ad un solo punto dalla compagine marinara.
E’ saltata per maltempo la gara dell’Atletico Favara con il Don Bosco Mussomeli, mentre il Campobello di Licata interrompe la serie negativa pareggiando in casa con il Riesi.
Un vero peccato per la compagine campobellese che era riuscita a segnare una bella doppietta con Tanio Falsone.
Domenica prossima, l’Empedoclina cercherà di riscattarsi ospitando il Branciforti, l’Atletico Favara se la vedrà al “Bruccoleri” con il Don Bosco2000, mentre il Campobello sarà ospite della Sommatinese.

Articolo precedenteAkragas. I giganti superano il Cus Palermo nel pantano dell’Esseneto
Articolo successivoSeconda Categoria B, Aragona e Real Licata in vetta