Contro una squadra rabberciata, e formata da calciatori di calcio a 5 (catapultati dal campo ridotto a quello più grande di calcio ad 11), l’Olimpica Akragas ottiene ciò che cercava e con un risultato eclatante.
Un 6 a 0, senza storia, che ha messo in evidenza la migliore predisposizione tecnico-tattica ed atletica dei biancazzurri, che adesso dovranno concentrarsi sulla prossima sfida del “Ribolla” contro il Don Carlo Misilmeri.
La gara si presenta subito in discesa grazie ad una sfortunata deviazione di un calciatore salemitano. Al 15’ raddoppia il veloce Cimino, ed infine, al 25’ chiude il primo tempo il bomber  Santangelo.

Samuele La Rocca

Stessa musica nel secondo tempo con il subentrato Bellavia, che al 50’ porta a quattro le reti del vantaggio, seguito a ruota (al 65’) da  Incardona.
Chiude definitivamente i conti , (al 70’)  La Rocca.
Non c’era modo migliore per ritornare soddisfatti e gioiosi ad Agrigento.
Infatti, tutta la squadra ha festeggiato questa sonante vittoria nel locale “Pizza Stadio” offerto dai titolari Fratelli Trupia.
(Nella foto principale il giovane Musa)

Il ritorno in allegria