La giovane Sofia Tedesco, per la prima volta dell’Esseneto, non si è trovata sugli spalti per tifare Akragas. Lei che è stata presente in Curva Sud assieme ai propri cari ed amici, ha, sicuramente, seguito la gara dei propri beniamini dall’alto, ed avrà gioito al triplice fischio, che sanciva la vittoria finale.
E loro, i calciatori, l’hanno voluta ricordare, deponendo ai piedi di uno striscione a Lei dedicato, un mazzo di fiori, con capitan Castaldo.
Grande la commozione sugli spalti sfociata in un lungo applauso. Così l’Esseneto ha voluto salutare una sua giovane e grande sostenitrice dei colori biancazzurri, che sino all’ultimo, ha messo in evidenza la sua spiccata generosità, donando i propri organi.