E’ ancora a Roma al delegazione cosentina guidata dal Sindaco della città dei Bruzi, Mario Occhiuto che con il Direttore Sportivo della Nuova Cosenza Calcio sta avendo una serie di incontri con i vertici del calcio. Questa mattina la delegazione rossoblù ha incontrato il Presidente della Lega Pro, Mario Macalli, con cui ha avuto un cordiale colloquio. A seguire altre riunioni si sono svolte in mattinata sui cui esiti ancora non ci sono notizie. Nel pomeriggio, infatti, il Presidente Abete, assieme al Presidente Macalli, al Presidente Tavecchio ed al Presidente AIC Tommasi avranno, come già noto, dopo un primo incontro mattutino, una riunione sui format dei campionati. Con particolare rilievo sul quello di Lega pro. Al vaglio dei vertici calcistici è la pianificazione del campionato unico prossimo venturo. Arcinote le posizioni del Presidente Macalli che vuol partire con il consueto format per tovare poi una soluzione per la prossima stagione. Sul piatto lo spinoso nodo delle retrocessioni e promozioni. Una delle proposte arrivate ai vertici del calcio , intanto, è quella di adeguare anche la seconda divisione a 18 squadre evitando l’anatra zoppa di due gironi a 16 e 17 squadre. Su questo punto ancora non c’è nulla di certo. Quello che è probabile che con una soluzione del genere (due gironi da 18) si eviterebbero le cause in essere da parte di Cosenza e Vibonese (che ha annunciato ricorso). Alle due formazioni si unirebbe quella del Como in modo da pareggiare i conti ed avere una Seconda Divisione completa. Queste però sono solo le ipotesi messe sul tavolo. Bisogna vedere ora cosa decideranno nella stanza dei bottoni. La situazione è in evoluzione.

Fonte: nuovacosenza.com
Articolo precedenteLa centrale Melania Blunda ad Agrigento direttamente dalla A2
Articolo successivoAkragas Città dei Templi: ritorna Alfio Vinciguerra