Massimo Tutrone, allenatore del Serradifalco
Massimo Tutrone, allenatore del Serradifalco

Solo le motivazioni, possono fare la differenza tra il Serradifalco ed il Canicattì, in una sfida che vale più per la compagine biancorossa, che per quella nissena. I padroni di casa del presidente Burgio, infatti, hanno l’Eccellenza in tasca, mentre i ragazzi di Falsone sono all’inseguimento di un’impresa che potrebbe consacrarli verso un sogno che sogna da parecchi anni. Nella città dell’Uva Italia non si fa altro che  parlare di questa ghiotta opportunità, ed i tifosi al seguito sul rettangolo di gioco del “Valentino Mazzola” di S.Cataldo, saranno davvero parecchi.

I tifosi del Canicattì
I tifosi del Canicattì

Questo il probabile undici del CANICATTI’: Roccaro, Guarnotta, Cimino, Di Maria, Di Bella, Bonfatto, Bollino, Martorana, Falsone, Cambiano, Avarello.  A disposizione: Giardina, Loggia, Pignatone All.: Giovanni Falsone.
Per quanto riguarda il Serradifalco, alla formazione base dovrebbe mancare per infortunio il solo Calascibetta, ma è pronto Geraci. Il tecnico Massimo Tutrone mischia le carte, specie dopo una settimana di festeggiamenti che ha portato la squadra nel campionato regionale d’Eccellenza, dove cercherà di avere un ruolo di protagonista, pregustando i derby con la Sancataldese e la Nissa.