Domenica 10 ottobre A Raffadali in provincia di Agrigento famosa anche per il locale Pistacchio DOC, si è svolta la  6ª prova del Campionato Regionale Enduro Sicilia.

Il MC Enduristi del Platani – Black Wolf con un nutrito reparto di volontari, ha messo in piedi un evento che ha avuto il suo centro nevralgico nella zona industriale di Raffadali, dove  erano posizionati i Paddock e la Segreteria di Gara.


A meno di un km il Cross Test di circa 5 minuti, e un po piu a Sud, nella zona tra Realmonte e Porto Empedocle, si snodava un Enduro Test, tecnicamente molto valido e impegnativo di circa 7 minuti, con dei panorami mozzafiato sulla Scala dei Turchi e Punta Piccola .

Tutto si è svolto con estremo ordine e puntualità grazie alla regia del presidente del Moto Club Giovanni Diana e del delegato Provinciale di Agrigento Emanuele Campo, che alla vigilia del sabato, hanno ospitato oltre alle autorità locali, con in testa il primo cittadino di Raffadali Silvio Cuffaro,  anche il Vice Presidente FMI Rocco Lopardo, in visita in Sicilia per una manifestazione turistica nazionale, accompagnato dal Presidente Regionale Salvatore Di Pace, i quali si sono congratulati per l’ottima organizzazione messa in campo.

 

Dal lato agonistico, la tanto attesa vittoria assoluta per il giovane Marco Bologna è finalmente arrivata.
Una vittoria combattuta e sudata, con lo stesso Marco Bologna, che ha costruito un discreto vantaggio, riuscendo a mantenere, nei confronti del suo avversario Alessandro Talamo, il quale ha devuto accontentarsi della seconda posizione.
Il gradino più basso del podio assoluto è andato a Vincenzo D’Angelo, che rientrava dopo aver saltato la gara di Bisacquino,  seguito a ruota da Gaetano Zapparata e dallo Junior Giorgio Occhipinti .

Articolo precedenteEccellenza A, gare e terne arbitrali designate. Monreale-Akragas arriva da Pordenone
Articolo successivoArriva Franco Baresi, in festa i tifosi del Milan