Nel Girone A manca soltanto la matematica al Licata, che ha sconfitto anche la Parmonval (2-0) per la meritata promozione in Serie D. Non cede neanche una virgola, però, il Canicattì che, in attesa di affrontare il Casarano in Coppa Italia, ha messo sotto (3-1) il Marsala.
Soffre ma vince il S. Agata, che ha superato (1-0) la Pro Favara. Va all’Alcamo (2-0) il confronto con il Dattilo, mentre con lo stesso punteggio il Cus Palermo ha avuto ragione del Caccamo. Il Mazara dei giovani cede di misura (1-2) al Mussomeli.
Vincono in trasferta il Castellammare (4-1) contro il Partinicaudace e il Geraci (2-1) sul fanalino Castelbuono.

L’atteso big match, tra 1° e 2° in classifica del GIRONE B si è concluso con la vittoria della capolista Marina di Ragusa contro il Biancavilla, grazie ad una rete di Daniele Arena. Ora i punti di vantaggio del Marina di Ragusa sono quattro a tre turni dalla fine del campionato.
Al 3° posto, a 9 punti dalla vetta, il Palazzolo senza problemi (3-0) contro il già retrocesso Real Aci. Grande partita del Paternò che, pur avendo sbagliato due calci rigore, si è sbarazzato (3-0) dello Scordia.
Al 5° posto, ancora buono per i play off, il Milazzo ha imposto il pareggio (2-2) al Giarre. Quarta sconfitta consecutiva del S. Croce che si fa raggiungere e superare (1-2) da un tenace e mai domo Rosolini. Una Jonica in grande spolvero viola (3-2) il campo del Camaro mentre la stracittadina Catania S. Pio-Atletico Catania si è conclusa con il successo della squadra di Peppe Anastasi che con un gol di Santo Privitera interrompe la lunga serie positiva degli atletisti.