Nel Girone B con la capolista Paternò impegnata nella trasferta contro il Pedara (ore 15), abbiamo puntato i riflettori sul big match tra inseguitori della battistrada, ovvero Palazzolo-Rosolini, affidandone il commento e anche i pronostici all’esperto allenatore del Rosolini, Orazio Trombatore, una vera valanga di entusiasmo.
La squadra granata del presidente Piero Errante, dopo aver lottato per anni per conquistare la salvezza, in questa stagione ha cambiato registro, trovandosi meritatamente al 2° posto in classifica, insieme con il S. Agata, a sei lunghezze dal Paternò.

“In effetti – ammette con grande soddisfazione Orazio Trombatore, da anni alla guida del Rosolini – stiamo disputando un bel campionato.
Stiamo sviluppando un percorso iniziato lo scorso anno, rinnovando la squadra e ringiovanendola notevolmente.
Basti pensare che anche i giocatori così detti grandi sono poco più che ventenni e che in distinta, tra le riserve, vengono inseriti ragazzi del 2000 in sù.
Certo, non è stato facile ma siamo stati bravi a formare, prima che la squadra, il gruppo. Per questo motivo siamo soddisfatti perché, a prescindere dalla classifica, sviluppiamo un buon calcio. Pertanto, stare nei quartieri alti è conseguenziale perché lo dimostrano i risultati e i fatti”.

L’obiettivo del Rosolini?
“Gli obiettivi pongono dei limiti e noi non ce ne vogliamo porre.
Semmai abbiamo uno stimolo in più dedicando il nostro lavoro e i nostri sacrifici al nostro compianto Antonio Malandrino, che ci ha lasciati prematuramente.
Nel girone d’andata ci sono mancati i risultati negli scontri diretti per cui siamo chiamati a colmare questa lacuna, impegnandoci sempre al massimo”.

Chi lo vince questo campionato?
“Il Paternò, come dimostrano i punti conquistati, è la squadra più forte. Se riesce a ripetersi…”.

Domenica affronterete in trasferta il Palazzolo.
“E’ tra le squadre più attrezzate, guidata da un ottimo allenatore, con una società solidissima e con un ottimo organico, ma noi cercheremo di rendere loro la vita difficile.
Per noi sarà una delle finali che ci aspettano ogni domenica”.
Ecco i suoi pronostici: Acicatena-Carlentini X; Atletico Catania-Ragusa 2; Enna-Mascalucia S. Pio 1; Gela-Giarre X2; Real Siracusa-S. Agata X2; Pedara-Paternò 2”. Riposa Santa Croce.  ORAZIO TROMBATORE allenatore del Rosolini