Per l’8° turno del Girone A dell’Eccellenza riflettori puntati sul big match tra la capolista Canicattì e la Pro Favara, 4^ in classifica ma con una serie positiva di ben 12 partite.
Tra le gare sotto osservazione, l’anticipo di sabato Parmonval-Cus Palermo del quale affidiamo il commento all’avv. Giovanni Castronovo, dg della Parmonval, società del quartiere Mondello che, nel girone di ritorno, ha conquistato, così come la Pro Favara, ben 17 punti, secondi soltanto al Canicattì, che ne ha accumulati 21.

“Siamo soddisfatti del rendimento di questi ragazzi – sostiene l’avv. Castronovo, già presidente, più volte, dell’Akragas con relativa promozione, ma anche da tanti anni, a più riprese, nella dirigenza della Parmonval, società modello, a conduzione familiare, composta dal presidente Aristide Tamajo e da alcuni amici, tra i quali l’on. Edy Tamajo e Benedetto Abisso, ex presidente regionale dell’Aiac – che nel girone di ritorno, con l’avvento del nuovo allenatore Marco Aprile, ha cambiato volto”.

Qual è il segreto della Parmonval, che da 15 anni consecutivi disputa il campionato di Eccellenza?
“Conta molto l’esperienza di questi dirigenti che, con un budget sempre moderato, riescono a mettere su squadre sempre all’altezza della situazione così come quest’anno che possiamo contare su due cannonieri del Calibro di Carioto (13 gol) e di Serie (10) e su alcuni giovani dal sicuro avvenire tra i quali Alessandro Gatto e Giulio Fontana”.

L’obiettivo?
“Come sempre la salvezza ma, considerate le circostanze, che ci vedono vicini alla meta, facciamo un tentativo di alzare l’asticella”.

Un giudizio sul campionato?
“Dal livello tecnico più alto degli ultimi anni, squadre tutte attrezzate e nessuna partita dall’esito scontato.
Nettamente favorito il Canicattì che ha dimostrato di essere la squadra più forte e dal rendimento pazzesco.
Per i play off sarà una bella battaglia con Akragas, Misilmeri, Favara, Mazarese, Nissa e Enna, interessati, ma non escluderei il Castellammare”.

Contro il Cus Palermo?
“Occorre una bella prestazione e vincere per evitare magre figure contro una squadra giovane e imprevedibile”.

Ecco i pronostici del dg Castronovo:
” Canicattì-Pro Favara 1X; Akragas-Castellammare 1; Nissa-Mazara X; Marineo-Marsala 1; Mazarese-Misilmeri X; Sciacca-Monreale 1”.

Articolo precedenteTerza Categoria Agrigento, sotto il segno dell’Aragona
Articolo successivoEccellenza A, Parmonval vincente nell’anticipo con il Cus Palermo