CASTELERMINI: D’Angelo (65′ Catanzaro), Agnello, Jansens, Traorè (28′ Faye, 91′ Mancuso), Brailly, Noto, Sylla, Meta (69′ Tagliarino), Guadagnoli, Jellow, Rossano. All. la Bianca

AKRAGAS:  Harusha, Baio, Ferrigno (56′ Llama), Finessi (93′ Capraro), Cipolla, Yoboua, prestia (85′ Marra), Strano, Pavisich (89′ Vizzini), Piyuka, Bellanca (76′ Taormina Giovanni). All. Terranova
Arbitro: Alessandro Dancelli di Brescia
Assistenti:  Fabrizio Ferrara di Palermo e Alessandro Rallo di Marsala.
RETE: 24′ Finessi, 58′ Pasavich, Llama
Espulsi:  per reciproche scorrettezze, Piyuka e Sylla.

Gara nervosa e molto fisica, la gara tra Casteltermini ed Akragas, con la compagine dei templi che non ha avuto grandi difficoltà ad imporre il proprio gioco.
Di contro i padroni di casa che hanno sofferto parecchio il pressing degli agrigentini, che al 24′ si portavano in vantaggio con Finessi.
Piyuka serve un assist al volo per Finessi che con un tocco morbido supera il portiere del Casteltermini in uscita alta.
Ad inizio del secondo tempo, arriva il raddoppio dell’argentino Pasivich (assist di Prestia), che, insieme a Finessi, porta a tre le reti personali stagionali.
Poi si susseguono un pò di scontri in campo, e gara che viene sospesa per alcuni minuti, con l’arbitro che tira fuori un paio di cartellini rossi.
Si va verso un robusto reuipero, e su un cross in area castelterminese, Llama ( nella foto) insacca il tris. Punizione cross di Giovanni Taormina e colpo di testa vincente di Llama.
Grazie a questo successo, l’Akragas si porta ad un solo punto dalla seconda posizione detenuta dal Don Carlo Misilmeri, oggi sconfitto in casa dal Canicattì.
Senza la penalizzazione, l’Akragas si sarebbe trovata a pari punti ed al secondo posto.
Articolo precedenteUcraina, l’Akragas apre le porte alle famiglie profughe ucraine
Articolo successivoEccellenza A, l’Akragas ad un punto dal secondo posto. Canicattì vicino al traguardo