La Nissa è ritornata in Eccellenza dopo anni di militanza nei campionati minori.
Tutto ciò grazie ad un’operazione di fusione con lo Sporting Vallone di Campofranco. In città è esploso l’entusiasmo, e sono tantissimi i tifosi biancoscudati che si stanno avvicinando al blasone nisseno.
Il presidente Savio Ferreri sull’onda dell’entusiasmo, ha provveduto a contrattualizzare il diesse Beppe Cammarata, vecchia conoscenza del calcio isolano, il quale si è immediatamente messo in moto.
E’ notizia di queste ultime ore dell’ingaggio del forte bomber Agostino De Luca fresco vincitore del campionato di Serie D con il Dattilo, che si aggiunge ad altri calciatori:
Cosentino (Dif. Dacia Unirea Braila) – Maglio (Dif. Kamarat) – Vitale (Dif. Sancataldese) – l’agrigentino Giulio Castaldo (Cen. Akragas e Sancataldese) – Tomaino (Cen. Gela FC) – Calabrese (Att. Canicatti’) – De Luca (Att. Dattilo) – Floridia (Att. Santa Croce) – Scerra (Att. Gela FC) – Tuccio (Att. Gela FC), Mariano Cordaro ex Pro Favara, Noto (Por.) – Parrillo (Dif.) – Vitale (Dif.) – Lauricella (Cen.) – Passaro (Cen.) – Priola (Cen.) – Agozzino (Att.) – Tomaselli (Att.).