Un pareggio amaro per i ragazzi di Mister Calabro che impattano per 5-5 contro la mai doma La Madonnina.
Un pareggio dalla doppia faccia: amaro perché l’Atletico Campobello sperava di vincere sul proprio campo e mettere più punti in classifica; dolce perché alla fine la squadra giallo-nera ha rischiato anche di perdere. L’Atletico Campobello sceso in campo, priva di Sferrazza e La Mattina infortunati e del capitano Michele Termini. Madonnina subito avanti e l’Atletico a ribattere tutte le azioni, ma poi la squadra di mister Calabrò inaspettatamente incassa l’uno a zero che sembra avere stordito la squadra; e ci ha pensato Calogero Ciuni (FOTO), oggi migliore in campo ed autore di una tripletta a ristabilire la parità. Palla a centro ed ancora Atletico in gol prima con Mattina e poi con Davide Guarneri, chiudendo la prima frazione. Nella ripresa l’Atletico Campobello cerca di affondare i colpi, forte pressing, numerose palle-gol create, ma non finalizzate. La Madonnina si difende bene, cercando di sedare le folate dei campobellesi, facendo anche qualche fallo di troppo. Quando sembra che di avere in mano la partita la Madonnina pareggia su palla inattiva. Il pareggio 3 a 3 crea uno scossone in casa Atletico e la Madonnina ne approfitta e va ancora in rete, 4 a 3. La formazione di mister Calabrò inizia dinuovo a fare gioco cercando di trovare il varco giusto. A trovare l’eurogol dal cilindro magico è “il veterano” Luigi Bonetta, che lascia partire un bolide che si insacca all’incrocio dei pali, lasciando di stucco il portiere avversario. Sulle ali dell’entusiasmo l’Atletico attacca a testa bassa e la Madonnina si difende affannosamente. Il 4 a 4 non sembra appagare nessuno, gli ultimi minuti sembrano non passare mai. Palo clamoroso dell’Atletico mentre La Maddonnina passa ancora in vantaggio, 5 a 4. Palla a centro e ancora Ciuni a pareggiare le sorti della gara. 5 a 5. La partita si incattivisce, i falli aumentano da entrambi le parti. Quando mancano due minuti per fischiare la fine della partita, un tiro libero, per fortuna calciato fuori, tiene in apprensione la formazione campobellese, che porta a casa un punto che muove la classifica. Il pareggio è il risultato giusto in virtù del gioco espresso dalle due formazioni. Adesso la squadra tornerà subito al lavoro per preparare al meglio l’insidiosa trasferta con lo Sporting Gela. Si giocherà sabato 6 dicembre a Gela. Vedremo.