Salvo Mazzara Presidente Campofranco
Salvo Mazzara Presidente Campofranco

Assemblea affollata e molto partecipata anche da giornalisti e tifosi, quella che ha sancito il rinnovo delle cariche sociali in seno all’Atletico Campofranco. Nella nottata di sabato, per acclamazione e all’unanimità, i 35 soci hanno rieletto presidente Salvo Mazzara (nella foto), mentre Calogero Augello ed Elio Di Leo saranno i due vicepresidenti; Gero Curcio ricoprirà la carica di Direttore Generale, Antonio Lo Curcio svolgerà i compiti di segretario, Battista Favata sarà il team manager, Salvatore Giambrone si occuperà del settore giovanile, Alberto Randazzo curerà i rapporti esterni, Antonio Curcio e Franco Adamo altri due dirigenti. “Sarà un Campofranco ancora più giovane di quello dello scorso anno, le prime parole di Salvo Mazzara, avremo un’età media sui 23 anni per convinzione nostra e di mister Restivo; manterremo l’intelaiatura dello scorso campionato e con l’innesto ancora di qualche juniores di ottimo livello, avremo una squadra competitiva come richiede la tifoseria e come Campofranco è abituata ad avere. Abbiamo dimostrato di essere una società seria e sana in tutti i sensi, compatta e molto ambìta da calciatori di livello. Valuteremo anche il mercato, certo, con un occhio particolare al budget che sarà ridotto rispetto allo scorso campionato, ma questo non significa che ridimensioneremo gli obiettivi, anzi. Ogni calciatore dovrà avere il piacere di indossare la maglia del Campofranco, conclude il presidente, sia esso locale che di fuori. Campofranco, come sempre, offrirà a ciascuno di loro la massima visibilità ed un affetto come in poche altre località e di questo tutti ne devono tenere conto”. Il neo Direttore Generale Gero Curcio ha voluto ringraziare quanti si sono adoperati lo scorso anno per il raggiungimento del quarto posto in campionato che ha dato la possibilità di disputare i playoff: “Per una matricola e per un piccolo paese, arrivare a disputare i playoff al cospetto di società e località molto blasonate, è sicuramente un vanto per tutti noi. Abbiamo dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, di essere una società seria e che rispetta gli impegni presi. Faremo tesoro dell’esperienza fatta, correggendo eventuali errori commessi per ripartire con uno slancio ancora maggiore, conclude Curcio, con dirigenti e soci ancora più entusiasti e questo lascia ben sperare per un campionato ancora più sorprendente di quello passato”. Per quanto riguarda conferme, arrivi e partenze, la società comunicherà tra qualche giorno i primi colpi ufficiali, ma tutti gli indizi portano ad individuare che molti dei “sospettati” saranno gli stessi dello scorso anno, atleti che hanno contribuito in maniera non indifferente alla conquista del bel gioco e dei risultati, si parla anche di qualche ritorno,  qualche inevitabile partenza e anche di qualche arrivo… di livello.