Sarà il Città di Isernia, il prossimo avversario dell’Akragas, gara in programma domenica 29 maggio allo stadio Esseneto di Agrigento.
La compagine del tecnico Pierluigi De Bellis non ha avuto difficoltà a superare l’Olympia Agnolese, apparsa troppo abulica e rinunciataria, quasi rassegnata al proprio destino.
La compagine iserniana non impiega più di tanto a trafiggere la retroguardia ospite con il bomber esperto Nicola Panico.
Poca reazione dell’Olympia, che al 32’ subisce il raddoppio di Baba, libero di ricevere il pallone ed infilare il portiere ospite Maggi.
Con il risultato di 2 – 0 termina il prima tempo, e nella ripresa, una discesa solitaria di Di Giulio porta al tris la compagine del tecnico De Bellis, con un tiro che beffa il portiere Maggi in uscita.
Oramai a comandare l’andamento della gara è il città di Isernia, che dopo quattro minuti di recupero, porta in porto la vittoria che gli consente di accedere alla semifinale nazionale con l’Akragas.
Sugli spalti seguire questa finale molisana, il tecnico dell’Akragas Nicolò Terranova che ha seguito con attenzione il prossimo avversario del Gigante.

CITTÀ DI ISERNIA S. LEUCIO: Amoroso, Di Giulio, Mingione, Di Lullo, Vallefuoco, Barile, Baba (72’Ercolano), Soria (82′ Zullo), Negro (88′ Masotta), Panico (83′ Coia), Pettrone (68′ Vitale). All. De Bellis
OLYMPIA AGNONESE: Maggi, Pierreton, Scorza (46′ Kone), Brunetti, Pistillo, Mancino, Tizzani, Pizzulli (39’Gentile), D’Aguanno, Lieggi (64′ Di Ciocco). All. D’Ambrosio

ARBITRO: Pazzarelli di Macerata
ASSISTENTI Battista-Petrillo di Campobasso
RETI: 5′ Panico, 32′ Baba, 51′ Di Giulio
AMMONITO: Vallefuoco (IS).

 

Articolo precedenteCittè di Isernia-Olympia Agnonese 2 – 0 dopo il 1° tempo
Articolo successivoSerie D Girone I, i verdetti finali. Tre siciliane retrocesse