“Non abbassare la guardia, guadagnare i tre punti in palio, senza guardare alla classifica degli avversari”.
E’ questo l’imperativo dell’Akragas, che dopo l’inopinata, e per certi sfortunata sconfitta a Castellammare, cerca riscatto con il Cus Palermo.
Fortunatamente, malgrado la battuta d’arresto, la classifica non ha subito forti scossoni, e la compagine dei templi si trova in seconda posizione ad un solo punto dalla vetta.
Contro la giovane avversaria del Cus Palermo, mancherà il difensore Alfonso Cipolla appiedato per somma di ammonizione dal Giudice Sportivo, ed anche  Bellanca a corto di preparazione, Biancola e Pardo infortunati.
La gara è programmata per le 14,45 e verrà diretta da Nicolò Melodia di Trapani, il quale verrà assistito da Gabriele Maria Lombardo e Filippo Luca Scannella di Caltanissetta.
In occasione della partita casalinga contro il Cus Palermo, i calciatori dell’Akragas scenderanno in campo con la nuova   maglia biancazzurra, autoprodotta dalla Società con il marchio Akragas.
La singola maglia ed il completo maglia e pantaloncino potranno essere acquistati direttamente allo stadio Esseneto prima, durante e dopo la partita contro il Cus Palermo.
Ricordiamo che dopo la gara interna con il Cus Palermo, l’Akragas dovrà giocare sei gare molto importanti ed impegnative:
Don Carlo Misilmeri (fuori),
Canicattì (in casa),
Mazarese (fuori),
Parmonval (casa),
Pro Favara (in casa),
Enna (fuori)

Articolo precedenteCoppa Italia Promozione, il Raffadali passa a Gela e si qualifica
Articolo successivoAkragas – Cus Palermo 5 – 1, tutto facile all’Esseneto