Turno infrasettimanale mercoledì 23 marzo ore 15 per il campionato di Eccellenza che recita la 26^ giornata, 11^ di ritorno.
Nel Girone A si disputa il big match Canicattì-Akragas, ovvero primo e secondo in classifica distanziati di 8 punti.
E’ uno dei motivi per cui abbiamo intervistato Nicola Terranova, esperto mister dell’Akragas con un passato alla guida del Canicattì ma anche del Mazara, Gela, Folgore, Marsala e Castrovillari, prima di sostituire sulla panchina dell’Akragas, in occasione della 4^ di ritorno, mister Giuseppe Anastasi.

-Soddisfatto di questo scorcio di campionato? –
“Certamente -risponde a tono mister Terranova – perché i ragazzi hanno dato fin da subito la loro disponibilità per cui voglio ringraziarli, così come ringrazio la società e l’ambiente, abituati a ben altre categorie, per l’accoglienza riservatami.
Sono contento anche perché i risultati stanno arrivando accompagnati da prestazioni di buon livello”.

-Speranze di aggancio al vertice?
“Al Canicattì manca soltanto l’aritmetica per festeggiare la meritata promozione. Noi dovremo fare più punti possibili per cercare di ottenere l’obiettivo focalizzato dei play off nella migliore posizione possibile per poterli giocare in casa, ma sappiamo che non sarà semplice in quanto i nostri avversari sono numerosi e altamente qualificati”.

-Contro il Canicattì che partita sarà?
“Sicuramente particolare, difficile, contro la prima della classe che occupa meritatamente il suo posto.
Una squadra che “strappa”, che a campo aperto mette in difficoltà qualunque avversario”.

-Che campionato è stato?
“Di livello tecnico inferiore, ma per quello che si è registrato nel girone B occorre urgentemente una riforma”.

Questi i pronostici di mister Nicola Terranova:
” Cus Palermo-Sciacca X; Castellammare-Nissa 1; Casteltermini-Marineo 2; Misilmeri-Enna X; Monreale-Marsala 1; Pro Favara-Mazara X; Mazarese-Parmonval 1”.
Il programma del Girone B:
Carlentini-Ragusa, Siracusa-Virtus Isapica, Viagrande-Real Siracusa, Nebros-Taormina (giovedì), Palazzolo-Acicatena, Jonica-Atletico Catania (giovedì 15.30). Riposano Igea e S. Croce

Articolo precedenteAkragas – Don Carlo Misilmeri: 1-0, la photogallery
Articolo successivoEccellenza A, ecco il turno infrasettimanale del mercoledì