Si profilano degli sviluppi interessanti in casa Olimpica Akragas, dopo l’accorato appello di Franco Nobile nei confronti dell’avv. Giovanni Castronovo.
La lettera aperta pubblicata sul nostro quotidiano e sui social, ha trovato terreno fertile tra i tifosi di fede biancazzurra, che si sono immediatamente attivati per fare sentire il proprio gradimento.
Anche noi abbiamo cercato di saperne di più, contattando telefonicamente il diretto interessato.

– Cosa c’è di vero e concreto su un suo possibile ritorno in biancazzurro? – “Intanto mi preme ringraziare tutti quei tifosi, che letto l’accorato appello dell’amico Ciccio Nobile, mi hanno tempestato di telefonate di simpatia – commenta Giovanni Castronovo – .
Il mio attaccamento nei confronti dell’Akragas non è mai affievolito, ne tanto meno inclinato.
Mi sono sempre tenuto informato, e vedere la squadra relegata in un campionato anonimo di promozione, mi duole il cuore”.

– Ti sei dimesso da presidente della Parmonval, per cui potresti accettare un diverso e nuovo incarico…..-
“Certamente! Sono scelte di vita, ed a Palermo mi sono trovato bene, facendo nuove esperienza.
Ritornando all’Akragas, (è così che amo chiamare il club), confermo di avere ricevuto delle telefonate, e spero la prossima settimana, di incontrare gli attuali vertici societari per capire meglio le cose”.

– Si tratta di un passo avanti verso un possibile ritorno? –
“Ancora è presto per decidere! Ci sono da discutere alcuni aspetti importanti, ma se non ci saranno ostacoli, si potrebbe avviare un progetto serio e duraturo nel tempo”.

– I tifosi sono dalla tua parte, e pongono massima fiducia nei tuoi confronti…- “Sono informato, e per questo li ringrazio.
Se si riesce fare quadrato ad un nuovo progetto vincente ed ambizioso, (ed alle mie condizioni), non avrò difficoltà a sciogliere la riserva e sposare, nuovamente, il futuro akragantino.
Da parte mia c’è la massima apertura, ma attendo prima che si svolga un incontro propedeutico per appianare la strada”.

– Nell’eventualità, l’Akragas potrebbe ripartire da una categoria più consona alle tradizioni calcistiche di Agrigento? –
“Di certo non lasceremo nulla d’intentato, e con una società forte ed affidabile alle spalle – conclude Castronovo – , non dovrebbero esserci difficoltà a chiedere un eventuale ripescaggio. Tra l’altro, molte società sono in grosse difficoltà economiche e rischiano non iscriversi”.

Matrimonio in vista! Si spera, intanto la tifoseria sui social sogna il suo ritorno in biancazzurro.