MAZARA: Pizzolato, Bulades (61’ Enea), Zerillo, Abbate, Genesio, Punzi, Costantino (55’ Badjie), Di Peri (46’ Federico), Guaiana, Elamraoui (76’ Cardella), Pulizzi (61’ Matos). A disp.: Marino, Pirrello, Melia, Gancitano. All. Domenicali.

AKRAGAS: Harusha, Di Giorgio, Tarantino, Piyuka, Cipolla, Tuniz, Leonardi (60’ Finessi), Strano (75’ Lavardera), Pavisich (78’ Llama), Maiorano, Bellanca (88’ G. Taormina). A disp.: Di Carlo, Baio, F. Taormina, Ferrigno, Corner.All. Terranova

Arbitro: Francesco Poggi di Forlì
Assistenti: Roberto Cracchiolo di Palermo, Francesco Camarda di Trapani
RETI: 42’ Pavisich ( R ), 66’ Finessi
Ammoniti: Tuniz (A), Abbate (M), Bulades (M), Leonardi (A), Strano (A).

Si è giocato, mercoledì scorso, il turno infrasettimanale di campionato e relativo alla 20^ giornata.
L’Akragas ha vinto fuoricasa a Mazara con il risultato di 2 – 0. Ma cos’è cambiato rispetto a domenica scorsa con il Marsala.
L’Akragas visto a Mazara è stato ben diverso da quello che ha pareggiato con la compagine lilybetana.
La squadra è sembrata molto più vivace, compatta e vogliosa di guadagnare l’intera posta in palio.
Si tratta di un successo importante ed arrivato nel momento più topico della stagione, ma certamente, ci sarà ancora da lavorare parecchio sull’affiatamento tra i vari reparti, ma se il buon giorno si vede dal mattino siamo a metà dell’opera.
Mercoledì  si è vista un’ottima difesa, mentre in avanti c’è stata molta dinamicità.
Ma descriviamo le reti della vittoria.
L’azione della rete che ha portato al vantaggio biancazzurro : Di Peri affronta Leonardi che cerca un cross,in piena area ma il pallone viene toccato con una mano dal calciatore mazarese.
L’arbitro, a due passi vede tutto, ed assegna il penalty all’Akragas.
Dagli undici metri trasforma Pavisich al suo secondo gol consecutivo.
Si va al riposo con il vantaggio akragantino. Nel secondo tempo, Terranova toglie Leonardi, e butta nella mischia Finessi, che poi sarà l’autore del raddoppio.
Arriva il 66’, l’Akragas batte un calcio d’angolo con Maiorano, Cipolla colpisce di testa e costringe il portiere Pizzolato ad una deviazione, interviene come un falco Finessi che insacca di testa.
Tre punti che consentono di rimanere aggrappati al terzo posto, in attesa della prossima sfida interna contro il Monreale.

 

Articolo precedenteCasteltermini, il ritorno di Pino La Bianca in panchina
Articolo successivoI risultati dell’Eccellenza A 20^ giornata. Classifica immutata