Condividi

Trascorse le brevi vacanze di Pasqua, l’Akragas è ritornato in campo per preparare la prossima sfida esterna di Cosenza.
Sabato scorso si è vinta l’ennesima battaglia campale, ma attenzione perché dal fondo classifica stanno risalendo le “pericolanti” con risultati, a dir poco, sorprendenti.
In questo momento, chi sta dando chiari segni di cedimento è il Taranto che ha perso in casa lo scontro diretto con i cugini del Monopoli, mentre la Vibonese, sino all’ultimo istante, si è trovata in vantaggio a Pagani.
Stesso discorso vale per la Reggina che ha tenuto testa al capolista Foggia, anche se poi ha ceduto di stretta misura.
Il campionato rimane aperto più che mai, ed ad appena 270 minuti dalla conclusione del torneo, tutto sarà incerto.
– Come la vedi con il Cosenza?-
“Parla la classifica – commenta Di Napoli – ha un buon margine di punti, e matematicamente, si ritrova ai play off. Sabato scorso ha espugnato il Massimino di Catania, giocando in scioltezza senza soffrire più di tanto.
Per noi sarà un’altra battaglia da non perdere, ma avremo una settimana intera per studiare il da farsi”.