Le forti motivazioni del Castellammare, per poco non costavano care all’imbattuto Akragas, che ha riacciuffato il pari sul filo di lana, grazie a Santangelo.
Una gara maschia, veloce che ha messo in evidenza la buona predisposizione tattica dei padroni di casa che hanno martellato la compagine dei templi sin dai primi minuti.
Il gol del vantaggio dei padroni di casa arriva grazie ad un tiro beffardo del sempre verde Cardinale, che trova impreparata la difesa biancazzurra.
Qualche minuto più tardi, l’Akragas riacciuffa il pari con un colpo di testa di Procida in mischia.
Ed è con il risultato di 1 – 1 che le due squadre guadagnano gli spogliatoi.
Al ritorno in campo, non cambia l’atteggiamento del Castellammare che si porta sul 3 – 1 grazie ad una doppietta dello scatenato Maltese.
La gara sembrava segnata, ma poi esce fuori l’orgoglio della compagine biancazzurra, che riesce ad accorciare, portandosi sul 3 – 2 con Biondo, ed infine al 90’ a riacciuffare il meritato pari grazie ad una prodezza di Santangelo.
In classifica generale, il distacco dal Dattilo (oggi ha pareggiato con il Mazara) rimane immutato, ma a trarre vantaggio da questa giornata è il Canicattì che superando 4 – 1 il Cus Palermo, rafforza la seconda posizione guadagnando tre punti sulla squadra akragantina, e ponendosi a tre punti dal capolista Dattilo.
Domenica prossima l’Akragas ritorna a giocare all’Esseneto contro l’Oratorio Marineo, il Canicattì anticipia in trasferta a Mondello con la Parmonval, mentre il Dattilo giocherà al “Giovanni Bruccoleri” contro il Pro Favara.
Si prospetta un’altra domenica campale.