A2 Volley. Una Seap decimata dagli infortuni soccombe 1-3 con Ravenna

Non è davvero l’inizio che i tifosi di Aragona, con in testa il presidente Nino Di Giacomo, speravano in questo nuovo esordio in serie A2 del torneo di pallavolo femminile. Prima un pò di ingenuità e di inesperienza, adesso gli infortuni stanno di fatto complicando i piani del tecnico Stefano Micoli, che fatica a mandare in campo un sestetto competitivo.

Ancora infortunate, Sara Stival, Benedetta Cometti e Nadine Zech, coach Micoli parte con quello che gli rimane, ovvero, Caracuta in cabina di regia, Zonta opposta, Moneta e Dzakovic schiacciatrici, Bisegna e Negri al centro, Vittorio libero.

Sul fronte opposto, coach Simone Bendandi, dispone a pieno regime della palleggiatrice Spinello, delle schiacciatrici Pomini, Fricano, Bulovic, delle centrali Torcolacci e Colzi.

Primi due set molto equilibrati con le due squadre che vanno avanti punto a punto. 8-7; 10-16; 16-21, fino al definitivo 17-25 in favore della Teodora Ravenna che passa a condurre 1 set a 0. Nel secondo parziale il ritorno della Seap che mette in campo tutto quello che ha conducendo sin dai primi scambi, 8-6; 16-14, 21-17, fino al definitivo 25-19, che illude lo scarso pubblico del PalaMoncada.

Il cuore e la voglia non bastano però, senza grosse alternative le ragazze di casa, piano piano cedono punti preziosi alle ospiti consegnando 3° e 4° parziale, senza grandi patemi. 20-25 e 15-25 regalano match e 3 punti alle emiliane che ringraziano la sorte per i numerosi infortuni occorsi alla società di Aragona che nonostante le prove sontuose di capitan Moneta (16 punti), della montenegrina Dzakovic (top score con 17 punti), ma anche della giovanissima Zonta, per lei 15 punti, deve arrendersi alle più quotate avversarie.

Tabellino

Seap Dalli Cardillo – Olimpia Teodora 1-3

Parziali. 17-25; 25-19; 20-25; 15-25.

Seap Dalli Cardillo Aragona. Dzakovic (17), Moneta (16), Zonta (15), Bisegna (4), Negri (1), Caracuta (1), Ruffa (1), Vittorio (L), Casarotti. All. Micoli

Olimpia Teodora Ravenna. Fricano (20), Bulovic (18),Pomili (14), Torcolacci (9), Colzi (8), Spinello (4), Rocchi (L), Monaco (L), Fontemaggi, Guasti, Foresi. All. Bendandi

Arbitri. Denis Serafin, Nicola Traversa.

Fotogallery di Gerlando D’Aleo

Articolo precedenteAkragas, a chiusura calciomercato arriva Gaetano Bellanca
Articolo successivoPro Favara, l’attaccante Cocuzza rescinde il contratto