Il ritorno in campo in Terza Categoria, dopo quasi quattro settimane di stop, ha legittimato la vetta della classifica per l’Aragona del presidente Luigi Morreale. La compagine biancazzurra, infatti, si è  imposta a Ribera con il risultato di 2-1, grazie alle reti di Luigi Galluzzo e Giovanni Severino, mentre per il Ribera Lo Iacono. Vantaggio aragonese con il sempreverde Galluzzo, poi il momentaneo pari di Lo Iacono ed infine, su calcio di rigore, Severino.
Ma vediamo gli altri risultati maturati. Il Real Canicattì liquida l’Athena con un secco 3 – 7 grazie alla tripletta di Giardina, poi Costantino, Gallo e Guarneri.
Altro risultato tennistico si è registrato  a Licata, a conclusione del derby tutto licatese tra il Real ed il malcapitato Soccer. I gol sono stati realizzati da Cammilleri (quaterna), poi Lauria, Balletti e Callea.
Il Cianciana si aggiudica il derby della montagna con il Bivona, grazie alla doppietta di Cenci. Vittoria anche  per il Gattopardo Palma che supera lo Sciacca Soccer per 3 – 0. L’unica gara terminata a reti bianche è stata Montallegro – Burgio.
La classifica non subisce forti scossoni, e conferma  in vetta l’Aragona, seguita a ruota da una sola squadra: il Cianciana.
Il Ribera, infatti, dopo questa sconfitta, viene superata in classifica da due squadre: Real Canicattì e Real Licata.
Domenica prossina si conclude il girone di andata con l’ultima giornata che dovrebbe consacrare l’Aragona Campione d’Inverno:  Sciacca Soccer – Montallegro, Aragona – Athena, Burgio – Bivona, Cianciana – Real Licata ,Real Canicattì – Gattopardo Palma, Soccer Licata – Ribera.

10^ Giornata (06/02/22 – 15/05/22)
ATHENA – REAL CANICATTI 3-7
BIVONA 2020 – CIANCIANA CALCIO 0-2
GATTOPARDO PALMA – SCIACCA SOCCER 2014 3-0
MONTALLEGRO – BURGIO 0-0
REAL LICATA – SOCCER LICATA 7-0
RIBERA 1954 – ARAGONA CALCIO 1-2

CLASSIFICA
Aragona Calcio 24
Cianciana Calcio 21
Real Canicattì 19
Real Licata 19
Ribera 1954 18
Montallegro 15
Bivona 2020 13
Gattopardo Palma 13
Burgio 10
Athena 9
Sciacca Soccer 2014 9
Soccer Licata 0

Articolo precedenteAkragas, è arrivato un nuovo calciatore: Angelo Strano
Articolo successivoAkragas, il nuovo organigramma tecnico