Condividi

C’è voluto un pò di tempo, ma adesso l’Esseneto è veramente uno spettacolo.
La Ditta Centinaro ha ripristinato il terreno di gioco, ed agli occhi dei tifosi si presenta rigoglioso e lussureggiante.
Adesso c’è da studiare il ritorno della squadra allo0 stadio Esseneto, e nei giorni scorsi si è parlato ampiamente della possibilità d impiantare delle torri d’illuminazione mobili per sopperire a quello fisso, che si spera venga realizzato a fine campionato.
Si è, infatti, trovato un escamotage, e ce lo spiega mneglio il diesse Ernesto Russello.

“La porta della federazione, su questo problema, appariva totalmente sbarrata, oggi possiamo dire che, invece, si è un po’ aperta, e mi spiego meglio.
Come è successo a Frosinone ed in altri campi di categorie superiori, per superare l’ostacolo dell’illuminazione fissa, si è ricorsi all’illuminazione mobile in affitto, tra l’altro compatibili con le direttive federali.
La società si è messa in contatto con la ditta specializzata ed attendiamo che la cosa maturi nel più breve tempo possibile”.

– Per quanto riguarda il calciomercato aperto da un paio di settimane ?
“E’ chiaro – riferisce sempre Russello – che chi ha la volontà di andare la via, non posso certo trattenerli con la forza anche perché non fa parte del mio carattere. Purtroppo ci troviamo in una fase di trattativa con il gruppo iraniano molto avanzata, e ciò coincide anche i tempi del calciomercato.
Nei giorni scorsi ho accelerato la lettera d’intenti, per darmi modo di operare, ma non posso tenere all’infinito.
Occorre avere pazienza da ambo le parti, ma siamo sempre in tempo a rafforzare adeguatamente la nostra rosa per cercare di centrare la salvezza”.