L’Akragas passa a Campofranco con il più classico dei risultati, ma poteva finire a goleada se gli avanti biancazzurri non avessero sprecato alcune palle-gol importanti.
Grazie a questa vittoria, la compagine dei templi rimane sulla scia del fuggitivo Dattilo che anche oggi ha vinto la sua decima partita consecutiva.
Ringraziamo l’amico e collega Rino Pitanza che ci ha permesso di tenere informati nostri lettori.
Di seguito la cronaca di ciò che è successo al “Virciglio”.

10′ Akragas vicinissimo al vantaggio. Un colpo di testa racvvicinato di Gambino impegna il portiere Iacono.
20′ – La partita è molto tattica e combattuta a centrocampo
26′ – Ancora Akragas vicino al vantaggio. Calcio di punizione per l’Akragas quasi dal limite. Gambino colpisce il palo. Nell’azione si infortuna il portiere Iacono che si rialza dolorante
32′ – Iacono non ce la fa. Sostituzione. Entra Marino.
36‘ Esce Cantavenere ed entra Speciale.
37′ Colpo di testa di Corso che sfiora il palo.
40′ – continua il pressinge del Vallone, ma la difesa ospite riesce a respingere
45′ – Un tiro di Treppiedi va fuori di poco.
Concessi 4′ di repupero
49′L’Akragas sblocca il risultato con Gambino, che sfrutta un cross dalla destra. Salta più in alto di tutti ed insacca

SECONDO TEMPO
55′ –
Azione personale di Gambino fermato in tempo dal portiere
pronta la risposta del Vallone con Polito, ma Paterniti è attento e para
61′ – Gambino salta il portiere, ma Guida salva sulla linea
66′ – Gambino altra occasione: cross di Biondo testa di Gambino para il portiere
69′ – Dalla distanza Treppiedi tenta la via della rete, ma il palo gli nega la gioia del raddoppio
80′ Raddoppia l’Akragas con Bartolo Caronia su corta respinta del portiere
90′ Finale di gara, l’Akragas batte lo Sporting Vallone 2-0.