Gabriele Morreale-Fabio PulettoGrande impresa quella messa in scena Sabato 21 e Domenica 22 Dicembre alla prima edizione del Rally Speed on Track, dove a dominare la gara è stato il portacolori della Scuderia S.G.B. Rallye Gabriele Morreale in coppia con Fabio Puletto a bordo della bella Peugeot 207 Super2000 della BRSport.

Il pilota agrigentino ha portato la 207 sul gradino più alto del podio,  dominando sin dalla prima prova speciale. Con la vittoria assoluta Morreale si porta a casa anche la vittoria nel gruppo e nella classe, mettendosi dietro oltre alle altre due super 2000 presenti in gara, tutti gli altri sessantotto equipaggi che hanno preso il via. A completare la giornata positiva della Scuderia S.G.B. Rallye, ci hanno pensato gli altri equipaggi della scuderia in gara, che hanno ben figurato ottenendo podi in tutte le classi.

Grande battaglia nella classe FA6, classe che ha visto il dominio assoluto degli equipaggi della scuderia SGB;  a trionfare è stato Daniele De Francisci in coppia con Letizia Baldacchino a bordo della Peugeot 106 Maxi “Nutella”, che hanno ottenuto anche il sesto posto assoluto e la vittoria nel gruppo, secondo posto per il veloce Antonio Milioti, in coppia con  Calogero Messina che si piazza anche decimo assoluto e terzo posto per  Francesco Caramazza in coppia con Giovanni Pecoraro entrambi su Peugeot 106 Blueorange.

Ottima prestazione per Gerlando Valenti in coppia con il giovane debuttante Salvatore Valenti a bordo della sua Peugeot 206 Rc di classe A7, che ha ottenuto un ottimo terzo posto di classe.

Vittoria in classe FA8 per la debuttante Ford Escort Cosworth affidata alle sapienti mani di Salvatore Pecoraro in coppia con il fratello Vincenzo Pecoraro.

Vittoria anche in classe FN2 dove a trionfare è stato Raffaele Taibi in coppia con Carmelo Quaranta su Peugeot 106 Rally. Secondo posto in classe FN1 per i regolari Ignazio Bellavia e Giuseppe Nobile a bordo di una Peugeot 106 Rally. Unica nota stonata, l’amaro ritiro per Roberto Di Caro e Francesco Pitruzzella che hanno dovuto alzare bandiera bianca per un guasto alla loro Mg zr di classe N1, stessa sorte per Giuseppe Fallea in coppia con Fradella con la Peugeot 106 FA6.