Per i pronostici della 2^ giornata del Girone I della Serie D (ore 14.30) abbiamo interpellato mister Angelo Galfano, un allenatore professionista di I^ categoria, master compreso, che, nonostante i “numeri” nella sua lunga esperienza, maturata tra Serie D e Lega Pro e il suo ricco curriculum, stranezze e incongruenze del calcio, in questa stagione è rimasto finora alla finestra.
Ricordiamo che in carriera ha guidato tra gli altri, il Caltagirone, il Comiso (con promozione) la Vibonese, il Marsala, il Ragusa, il Noto, il Palazzolo e il Licata e ha vinto per ben sei volte i play out, centrando sistematicamente gli obiettivi societari, ma Angelo Galfano non solleva polemiche e si limita a dire che a volte la meritocrazia non conta, mentre commentando il campionato sostiene:

” Mettere dentro al girone I il Bari ha condizionato le squadre dell’alta classifica. Praticamente si gioca o per i play off che, però, dovrebbero servire a promuovere la squadra vincente, o per evitare la retrocessione”.

Scendendo sulle protagoniste?
“La Turris sta dimostrando di avere più degli altri; se non ci fosse stato il Bari sarebbe stata la squadra da battere. Anche il Castrovillari ha allestito una squadra importante mentre tra le formazioni siciliane sta disputando un gran campionato il Marsala.
Mi dispiace per l’Acireale che, come “piazza”, meriterebbe altri palcoscenici. Personalmente sostengo che non meritava l’esonero Carlo Breve, così come è stato sbagliato esonerare Pietro Infantino al Messina che, considerate le circostanze, deve calarsi immediatamente nella realtà attuale per evitare di complicarsi maggiormente la vita”.

– Quando va storto, si sa, a pagare sono sempre gli allenatori.
“Io sostengo che gli allenatori fanno le società perché devono essere loro stesse ad avere la forza di resistere e credere nei loro stessi progetti. Comunque, mi auguro che le squadre siciliane riescano a tirarsi fuori dalle secche della bassa classifica e a programmare un futuro migliore”.

Ecco i pronostici di mister Angelo Galfano:” Gela-Città di Messina (sabato stadio Valentino Mazzola San Cataldo ore 15) 1X; Messina-Igea Virtus 1; Nocerina-Acireale X; Palmese-Castrovillari X2; Portici-Locri X; Roccella-Marsala 2; Rotonda-Cittanovese 2; Sancataldese-Bari X2; Troina-Turris X2”.