stadio giraud savoiaSavoia-rende si giocherà a porte chiuse.
Lo ha stabilito il giudice sportivo che ha inflitto alla società torrese anche un’ammenda di 2000 euro.

Ecco il testo della decisione:

Euro 2.000,00 SAVOIA 1908 S.R.L.S.S.D. Per avere propri sostenitori in campo avverso;
– nel corso del secondo tempo, fato oggetto uno degli A.A. del lancio di sputi, oggetti di vario genere, spruzzi di acqua e di altri liquidi;
– determinato il ritardo dell’inizio della gara per essersi alcuni di essi ( circa 10 ) riversati sul terreno di gioco al fine di montare uno striscione sulla rete di recinzione;
– causato l’interruzione della gara, dopo che erano trascorsi alcuni secondo dal suo inizio, in quanto presenti sul terreno di gioco, tentavano di montare un altro striscione;
– acceso nel proprio settore numerosi fumogeni;
– posizionatisi, per l’intero svolgimento della gara a cavalcioni sulla rete di recinzioni, divelto la stessa per circa 20 metri nonchè i paletti che la sostenevano, tanto da cerare un varco per l’ingresso libero sul terreno di gioco che gli stessi invadevano al termine della gara per festeggiare i calciatori della propria squadra. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati.

La società biancoscudata ha già preannunciato ricorso.

Articolo precedenteTarcisio Catanese: «Datemi cinque giocatori e salverò il Licata»
Articolo successivoRagusa, sconfitta a tavolino, penalizzazione e ammenda