Si tratta della più pesante delle sconfitte stagionali sinora disputate.

Una squadra che è rimasta sorpresa dalla vivacità della compagine palermitana, passata in vantaggio ad inizio gara (Lepre di testa), complice un’incertezza difensiva.

Quasi a conclusione del primo tempo, un penalty consegna il raddoppio all’Oratorio S. Ciro e Giorgio, grazie alla trasformazione di Ribaudo, che poi nel secondo tempo legittima la sua prestazione con una doppietta.