Si sperava che l’imprenditore Angelo Vella dovesse sciogliere la riserva positivamente ed iniziare un nuovo percorso dopo tante titubanze.
Purtroppo ha dovuto rinunciare, ma non ha chiuso definitivamente la porta per come lui stesso ci dichiara telefonicamente.

“I miei impegni lavorativi attuali, non mi consentono di prendere su due piedi un impegno del genere.
Probabilmente tra una quindicina di giorni, con la mente più serena, potrei decidere di accettare. Sia ben chiaro che non si tratta di un problema economico, anzi vi confermo che ho ricevuto la disponibilità di diversi amici  per iniziare un discorso serio e duraturo, che prevede il ritorno dell’Akragas nelle categorie che merita.
Lo dico a malincuore –  continua Angelo Vella – e la mia scelta è stata difficile. Da un lato vorrei fare qualcosa, ma devo guardare con attenzione  alla mia attività, agli impegni lavorativi, che in questo periodo hanno bisogno della mia costante presenza.
L’ho comunicato all’assessore Giovanni Amico, e spero tanto che qualcuno si prenda carico della società.
Personalmente sono in stand by e disposto a dare una mano d’aiuto tra qualche settimana – conclude Angelo Vella -. Ringrazio tutti gli amici tifosi che mi hanno telefonato per esternare la loro fiducia nei miei confronti, ma la mia non una chiusura totale”.