Storico risultato per la A.D.P. Nuoto Agrigento alla finale del Campionato Regionale di nuoto organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto presso il centro federale di Paternò dal 9 all’11 marzo. La squadra agrigentina ha preso parte all’evento con una sola atleta, riuscendo a portare a casa un risultato di enorme spessore. La giovane Nadine Cimino, da sempre allenata dal coach Davide Dessì, ha vinto un oro ed un argento. Quest’ultimo è stato conquistato nella giornata di domenica sui 100 stile libero, che la giovane Cimino è riuscita a nuotare in 59’’1, migliorandosi quasi di un secondo e migliorando il proprio piazzamento di accesso alla finale che la vedeva fuori dal podio virtuale. Ma il risultato più importante è arrivato nella giornata di venerdì, quando l’atleta favarese ha trionfato sulla distanza dei 50 stile libero, vincendo il titolo di campionessa regionale Juniores e nuotando la miglior prestazione assoluta. Di grandissimo rilievo è il tempo: 26’’74. Si tratta infatti del miglior crono nuotato in Sicilia a livello assoluto negli ultimi 6 anni. Questo tempo permette all’atleta favarese di entrare di diritto ai Campionati Italiani di Nuoto che si terranno a fine marzo a Riccione. Un traguardo importantissimo quello della partecipazione ai Campionati Italiani invernali, centrato per la prima volta quest’anno dalla giovane Cimino. L’atleta di coach Dessì, infatti, aveva già preso parte a due edizioni dei Campionati Italiani estivi in vasca da 50 metri, ma si tratta della prima partecipazione in gare individuali ai Campionati italiani invernali. Il crono richiesto per l’accesso agli italiani era di 27 secondi netti, ma l’atleta della Nuoto Agrigento che deteneva un personale di 27 secondi e mezzo, è riuscita a migliorarsi di ben 7 decimi, nuotando abbondantemente sotto al limite richiesto.

Un risultato importante anche per l’allenatore Davide Dessì che allunga la propria striscia positiva, essendo riuscito nella difficilissima impresa di qualificare almeno uno dei propri atleti ininterrottamente alle ultime 6 edizioni dei Campionati Italiani.
“Quest’anno era molto difficile. Dopo il trasferimento dal Lazio ad Agrigento, sono dovuto ripartire da zero ed avevo a disposizione solo un’atleta da allenare per provare l’assalto al pass per gli italiani. E’ stato veramente molto difficile, abbiamo dovuto fare delle scelte drastiche e ci siamo spinti ogni giorno oltre i nostri limiti. Oggi i risultati ci ripagano e di questo sono e siamo molto orgogliosi”.
Queste sono state le parole dell’allenatore agrigentino che ha espresso grande soddisfazione per Il traguardo raggiunto. Si è trattato in effetti di un risultato storico per lo sport favarese ed agrigentino, che sarà rappresentato a livello nazionale dalla Nuoto Agrigento con la giovane Cimino.