Nella settimana che precede la prima di una serie di gare decisive che porteranno alla volata finale di questo campionato, la squadra biancazzurra ha intensificato la preparazione in vista del match contro il Don Carlo Misilmeri degli ex Filippo Tiscione, Concialdi, senza dimenticare che ci stanno giocatori come Gioacchino Serio e Manfrè. Che si respiri un’aria diversa nell’ambiente biancazzurro è certo, con i tifosi bene intenzonati ad affollare le tribune dello stadio Esseneto. Arbitra Tommaso Alberto Vazzano di Catania.

Ma analizziamo le gare che interessano l’alta classifica.
Si giocheranno: sabato in anticipo Parmonval – Canicattì,( Arbitro Leonardo Falleni di Livorno) poi domenica Akragas – Don Carlo Misilmeri, Mazarese – Pro Favara (Arbitro Matteo Colella di Rimini)
Un trittico di gare dove può succedere di tutto.
Infatti l’attuale classifica potrebbe variare ulteriormente.
Si giocherà regolarmente Mazarese-Pro Favara.
La società trapanese sembra avere risolto il problema dei positivi che hanno determinato l’annullamento dell’ultima gara in programma con il Canicattì.  Lo scrive il sito ufficiale della Mazarese.
I giallo rossi allenati da mister Giovanni Iacono scenderanno in campo regolarmente per disputare il big-match, di domenica 20 marzo,  contro il Pro Favara.
Per l’occasione la società mazarese ha lanciato  l’iniziativa “tutti allo stadio” ed in posto unico al costo di 8 euro sarà fruibile sia per il big-match di domenica che per la partita di mercoledì prossimo contro il Parmonval.
Questo è il clima che si respira in casa Mazarese.

Sulle ali dell’entusiasmo il Canicattì non dovrebbe avere problemi, ma su un campo come quello del “Lo Monaco” può succedere di tutto, anche se il vantaggio in classifica dei biancorossi è tale, che non ci sarà tanto da preoccuparsi.
Per quanto riguarda l’Akragas, deve guardare a se stesso, basta vincere e poi vivere, domenica dopo domenica, sino alla fine del torneo, e quindi trarre le conclusioni.

Akragas – Don Carlo Misilmeri
Dolce Onorio Marsala – Mazara
Enna – Cus Palermo
Nissa – Casteltermini
Oratorio Marineo – Monreale
Parmonval – Canicattì  (sabato)
Mazarese – Pro Favara
Unitas Sciacca – Castellammare

Articolo precedentePromozione A, Raffadali sfida alla Folgore. Kamarat se perde sono guai
Articolo successivoGiarre-Licata, ancora un rinvio a data da destinarsi