Il calcio siciliano sta attraversando un momento terribile.
In settimana la Leonzio, una società storica, militante nel campionato di Eccellenza, si è ritirata dal campionato:
Lo stesso l’aveva fatto l’Aci Sant’Antonio, mentre l’Atletico Catania continua a presentarsi con ragazzini e tifosi per non perdere la matricola.
Questo significa che il campionato è stato falsato, non solo per quanto riguarda le retrocessioni , ma anche per chi mira in alto a vincere.
C’è chi addossa le colpe al Comitato Regionale che non vigila abbastanza, io credo che, invece, sarebbe opportuno che ogni società, ad inizio campionato, versasse una quota a fondo perduto di almeno 15 mila euro, che in caso di rinuncia, non verrebbero rimborsati.
Un’altra via d’uscita non la vedo. Queste persone andrebbero radiate per illeciti amministrativi.
Invece tutto passerà in cavalleria ed a tarallucci e vino.
No, così non va bene. Grazie a Dio nel campionato di Eccellenza questo non è successo e vede il Canicattì dominare la scena.

ECCELLENZA
Il Canicatti di Lillo Bonfatto gioca contro il Casteltermini del nuovo tecnico Cordaro ed in settimana si è rinforzato con degli arrivi di qualità. La posizione in classifica è preoccupante, ed una eventuale nuova sconfitta significherebbe la fine per la Società della montagn:
Ma affrontare il Canicattì non sarà facile. Segno 1.
Chi sicuramente non avrà problemi sarà l’Akragas di Nicolò Terranova, nuovo tecnico del Gigante, dopo le dimissioni di Peppe Anastasi, che affronterà il Marsala segno 1.
Lo stesso per il Pro Favara che renderà visita al fanalino Cus Palermo segno 2.
Gara difficile per lo Sciacca  che giocherà in casa contro la Nissa. Segno 2.

PROMOZIONE : Il Kamarat giocherà fuori casa a Ganci e deve fare risultato necessariamente. La sconfitta sarebbe una tragedia per gli uomini di Bellomo, che stanno disputando un pessimo campionato.
Sono in piena zona retrocessione, e questo mi dispiace molto, sono stato ai tempi l’allenatore del Kamarat e tifo per loro.
La logica, purtroppo, mi mette dinnanzi ad un bivio. Gli do una X per incoraggiamento, ma un’eventuale sconfitta deve fare riflettere il d.s. Mangiapane sull’eventualità di un cambiamento se si vuole mantenere la categoria.
Chi va invece a gonfie vele è il Raffadali del duo Falzone allenatore e Filippo Lembo Direttore sportivo.
Due vecchi volponi. Con Falsone non mi parlo per questioni nostre , ma gli auguro sempre il meglio , lo stesso al mio amico Filippo lembo. Giocano contro il Carini segno 1.

PRIMA CATEGORIA : L’Atletico Favara gioca ad Aspra , la capolista. Non sarà facile segno 1.
L’Empedoclina in casa contro il Real Trabia potrebbe conquistare punti salvezza segno 1.
Lo stesso il Ravanusa contro il Real Termini. segno 1.
Il Gemini potrebbe proiettarsi in testa alla classifica vincendo a Sciara segno 2.

SECONDA CATEGORIA : L’Alessandria della Rocca dell’amico Enzo Greco e del Presidentissimo Ingo deve vincere necessariamente a Marsala contro la Paolini. Una gara alla portata dell”Alessandria segno 2.
La Virtus Favara gioca a Campobello. Una gara difficile ma non impossibile. Voglio dare fiducia ai ragazzi del Presidente Taiella. segno X.

TERZA CATEGORIA: L’Aragona gioca contro l’Athena dell’amico Giovanni Sorce. segno 1.
Burgio Bivona è una gara da pareggio X.
Il Real Licata del Presidentissimo Vincenzo Armeni giocherà a Cianciana. Noto però che i licatesi contro le squadre di vertice vanno in bambola. Segno 1.
Il Real Canicattì si deve rifare contro la Gattopardo. segno 1.
Conclude Sciacca- Montallegro. Il Montallegro deve vincere anche per dare una soddisfazione ai suoi impareggiabili tifosi, dopo il pessimo campionato fin qui disputato

 

 

 

Articolo precedentePromozione A, Raffadali opportunità interna
Articolo successivoEccellenza A, Gambino fa doppietta ed la Pro Favara raggiunge l’Akragas