Il “duello” lo ha vinto Pino Rigoli. Il tecnico biancazzurro, ha discusso questa mattina la tesi per l’abilitazione di allenatore professionista di Prima categoria e UEFA.
Il “duello”, meglio conosciuto come “l’uno contro uno”, è una di quelle situazioni che si verificano sia nella fase difensiva che in quella offensiva.
presentazione akragas 2013-pino rigoli 2In pratica, Rigoli, si è soffermato sul modo di superare l’avversario sia dal punto di vista della tecnica che in chiave tattica. Con la discussione della tesi si è conclusa la sessione del Master. Indetto dal Settore Tecnico della Federcalcio e organizzato dalla Scuola allenatori diretta da Renzo Ulivieri ha visto la partecipazione di Elisabetta Bavagnoli, Antonio Benarrivo, Eugenio Benuzzi, Massimo Brambilla, Giovanni Bucaro, Nicola Campedelli, Fabio Cannavaro, Fabrizio Cesana, Francesco Colonnese, Leonardo Colucci, Francesco Cozza, Jorge Hernan Crespo, Tiziano De Patre, Alberto De Rossi, Massimo Drago, Silvano Fiorucci, Daniele Franceschini, Giovanni Galli, Fabio Grosso, Filippo Inzaghi, Mark Iuliano, Ivan Juric, Claudio Luperto, Riccardo Maspero, Marco Materazzi, Tommaso Napoli, Paolo Negro, Massimo Oddo, Armando Pantanelli, Mario Petrone, Sergio Porrini, Pasquale Domenico Rocco, Sebastiano Siviglia, Andrea Sottil, Francesco Statuto, Andrea Stramaccioni, Salvatore Sullo, Domenico Toscano, William Viali, Gianluca Zambrotta, Jesmond Zammit e Paul Zammit.
Pino Rigoli sarà in Città nella giornata di giovedì, ed insieme allo staff tecnico, farà il punto della situazione e pianificare l’imminente avvio della fase più delicata della stagione e cioè il ritiro precampionato con la comunicazione della lista dei convocati.