Il Consiglio Direttivo ha fissato l’obbligo minimo di impiego degli “under” nel numero di 2 calciatori (dei quali uno nato dal 1° gennaio 2003 in poi e uno nato dal 1° gennaio 2004) per i campionati regionali di Eccellenza e Promozione.
Nel campionato di Serie D previsto invece l’obbligo di 4 “under” (un 2001, un 2002, un 2003 e un 2004).

Approvate inoltre le tabelle dei punteggi da assegnare alle Società perdenti le gare di spareggio-promozione tra le seconde classificate di Eccellenza nella stagione 2021-2022 e per quelle retrocesse dalla Serie D nella medesima stagione.
Confermata l’alternanza che stabilisce la priorità ai club di Eccellenza rispetto alle retrocesse dal campionato di Serie D per l’attribuzione di posti, eventualmente disponibili, per il completamento dell’organico della stagione 2022-2023.

Articolo precedenteSancataldese, Giuseppe Cammarata è il nuovo diesse
Articolo successivoAkragas, si lavora sottotraccia. Presto alcune novità di rilievo