Il patron Silvio Alessi

L’Akragas ha ufficializzato la presentazione di una nuova domanda di ripescaggio e la contestuale richiesta a svolgere le partite casalinghe presso il proprio impianto sportivo “Esseneto”, i cui lavori di adeguamento saranno realizzati, anche grazie all’intervento di Enel, main sponsor, entro la prima partita casalinga o comunque in tempi brevissimi.
La società ha dato mandato ai propri legali, l’Avv. Matteo Sperduti del Foro di Roma, e l’Avv. Vincenzo Caponnetto del Foro di Agrigento, di valutare ogni ipotesi di tutela giurisdizionale in ordine alle reiterate richieste di ripescaggio, e per l’impugnazione di un eventuale provvedimento di diniego all’ammissione al campionato di Lega Pro da parte dell’Akragas.
La società dei Templi, infatti, si trova al 2° posto della graduatoria di merito del Campionato Nazionale Dilettanti e per cui, secondo il principio dell’alternanza, più volte affermato dagli Organi federali, ha titolo per essere ripescata in Lega Pro.