Agrigento parte forte, imponendo ritmo e gioco. Nel primo quarto i biancazzurri trovano gli spazi giusti e portano a casa il punteggio: 16-22. Cassino non si arrende e nel secondo periodo di gioco viene fuori, le giocate di Pepper fanno sì che i padroni di casa tornassero prepotentemente in partita. La Fortitudo Agrigento prova a reagire, Fontana trova trova punti e Bell fa altrettanto. Il secondo periodo di gioco si chiude con il punteggio di 40 a 43.

Nel terzo periodo di gioco, dopo una lieve transizione è Guariglia ad accendere la sua squadra. Il lungo va in contropiede e trova punti. Fontana perde palla ed è Cassino a provare la tripla, ma trova il ferro.

Al pronti via è + 5 Agrigento, Cassino si affida all’asse Hall-Pepper, le incursioni però sono fermate da Cannon. I biancazzurri sul parquet di Frosinone, fissano il parziale di 7 a 0, grazie al canestro di Sousa. La Fortitudo Agrigento fa la voce grossa e si porta sul momentaneo +10. Subisce fallo Ambrosin, dalla lunetta fa due su due. Coach Ciani chiama in campo Simone Pepe, è lui il regista aggiunto. I biancazzurri giocano bene, è il neo entrato che prova un tiro forzato ma trova il tabellone. Hall e Raucci tengono alto l’umore di Cassino, dai loro palleggi ne nasce un canestro. Agrigento risponde con Pepe, tripla ed è ancora +10. I padroni di casa non demordono, è Paolin a trovare punti. In campo si rivede nuovamente Bell, suo l’assist per Fontana: tripla sbagliata d’un soffio. Il terzo periodo è ancora vantaggi per Agrigento: 51-56.

Nell’ultimo quarto Cassino torna prepotentemente in partita. Il sottomano di Hall porta i padroni di casa sul 56-56. La Fortitudo Agrigento rifiata grazie ad Ambrosin, servizio per Pepe ma trova il ferro. E’ un ultimo periodo di gioco infuocato, Ciani mette sul parquet un quintetto più che mai offensivo. Bell in cabina di regia prova la tripla e non sbaglia: +3 Agrigento. Dall’altra parte è Sorrentino a servire Pepper che torna dal play, ma sbaglia. Subisce fallo il capitano, Marco Evangelisti: dalla lunetta è uno su uno. Hall si alza, Cannon prova a contrastarlo è duello tra americani, canestro più tiro libero:58-60. Evangelisti serve splendidamente Cannon, tripla. I padroni di casa non mollano, è una “bomba” di Castellucci a portare sul -2 Cassino. Bell fa impazzire la retroguardia di casa, subisce fallo e dalla lunetta fa uno su due.  Capovolgimenti di fronte continui, Hall dalla lunetta non sbaglia, Cassino vola sul meno 1. La Fortitudo Agrigento si affida ancora all’esperienza di Evangelisti, il capitano serve Ambrosin, tripla. I padroni di casa perdono per cinque falli, Pepper. Dalla lunetta va Evangelisti: uno su uno. Bell è scatenato, sua la tripla del momentaneo +7. Sono le tre triple consecutive a fare volare Agrigento. E’ il roster allenato da coach Ciani ad avere il comando della partita, ma Cassino non molla un centimetro. Bell commette fallo su Sorrentino, fa due su due. La partita si chiude con Agrigento in avanti, i biancazzurri tornano alla vittoria e conquistano due punti fondamentali. 

BPC Virtus Cassino – M Rinnovabili Agrigento 69-75 (16-22, 24-21, 11-13, 18-19)

BPC Virtus Cassino: Paolin 17 (5/6, 2/3), Pepper 16 (5/10, 2/8),  Hall 16 (4/6, 2/7), Raucci 6 (3/5, 0/1),  Castelluccia 6 (0/0, 2/7),  Sorrentino 4 (1/2, 0/5),  Guaccio 2 (1/1, 0/1),  Ingrosso 2 (1/3, 0/2),  Razic 0 (0/0, 0/0), Primerano 0 (0/0, 0/0), Montagner 0 (0/0, 0/0), Bianchi 0 (0/0, 0/0); All Vettese

Tiri liberi: 5 / 6 – Rimbalzi: 42 13 + 29 (Michael Hall 16) – Assist: 19 (Dalton Pepper, Michael Hall 4)

M Rinnovabili Agrigento: Cannon 18 (5/9, 1/3), Sousa 14 (5/10, 1/3),  Bell 12 (4/7, 1/4), Ambrosin 9 (2/6, 1/4),  Fontana 9 (3/4, 0/1), Evangelisti 5 (1/1, 0/3),  Guariglia 4 (2/2, 0/0),  Pepe 4 (2/2, 0/5),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Zilli 0 (0/0, 0/0); All Ciani

Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (Jalen Cannon 10) – Assist: 11 (Lorenzo Ambrosin 4)