Riceviamo e pubblichiamo integralmente, una nota stampa della società: Città di Agrigento, militante nel Campionato di Prima Categoria.

La dirigenza del Città di Agrigento
La dirigenza del Città di Agrigento

“Il Citta’ di Agrigento , a nome di tutta la dirigenza , comunica alla città, agli sportivi, ed a tutti gli Agrigentini,  – si legge nella nota – che martedì mattina, verrà presenteta al Comune di Agrigento, una nota con la quale rinuncia a disputare il resto delle partite interne allo Stadio Esseneto. La nota conterra’ anche un dossier che verrà divulgato  a tutti gli organi di stampa e a gli organi competenti, con il quale si farà chiarezza su quanto accaduto dallo scorso mese di Agosto ad oggi, sulla gestione dello stadio Esseneto. Verranno analizzati ,una dopo l’altra, con documenti alla mano, tutte le revoche , ben sette su nove partite.   Inoltre chiederemo spiegazioni sull’ attuale gestione e manutenzione dello stadio  Esseneto . Il Citta’ di Agrigento ha scelto di disputare le gare interne a Comitini, – prosegue sempre la nota – concludendo il campionato degnamente, ma nel contempo, continuerà a fare battaglia, in tutte le sedi possibili,  per ottenere quello che legittimamente gli spetta: “GIOCARE NELLA PROPRA CITTA’”. Per questo abbiamo richiesto, tramite il nostro legale, il legittimo accesso agli Atti depositati presso il comune di Agrigento. Inoltre rassicuriamo  tutti i nostri tifosi,- conclude la nota della società Città di Agrigento –  che il Citta’ di Agrigento continuera’ a fare calcio anche nei prossimi anni con programmi ambiziosi e con l’affiliazione, sin dalla prossima stagione, ad  una grande ed affermata scuola calcio della citta’. Infine, chiederemo  la concessione,  per sostenere gli allenamenti a Fontanelle come previsto dal regolamento comunale”.